I "pituni" messinesi tradizionali - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

I “pituni” messinesi tradizionali

Letizia Barbera

I “pituni” messinesi tradizionali

domenica 16 Dicembre 2018 - 06:35
cucina
I “pituni” messinesi tradizionali

Il pitone nasceva dalla tradizione della cucina più povera messinese, quando con la rimanenza della pasta del pane venivano fritte queste piccole mezzelune con pezzi di formaggio e pomodori.

Sono semplici da realizzare, dall’impasto sottile e sfogliato farcito con formaggio filante scarola riccia, pomodoro e acciughe.

Esistono molte varianti al ripieno originale dal salato come speck e patate, funghi porcini, melanzane, salsiccia e per i più piccoli prosciutto cotto e mozzarella, oppure al ripieno dolce di nutella o ricotta, marmellata con copertura di zucchero a velo.

Amanti dei pitoni preparatevi a innamorarvi di tutte le varianti di questa ricetta semplice che non stanca mai!

Ingredienti

1 kg Farina 0

12,5 g lievito di birra

100 g di burro oppure (1 cucchiaio di olio d’oliva)

1 cucchiaio di sale

1 cucchiaio di zucchero

Acqua q.b.

1 litro di olio di semi

Per il ripieno

1 vasetto di acciughe sott’olio

1 cespo di scarola riccia (indivia)

250 g di formaggio filante

1 kg di pomodori

olio extravergine d’oliva q.b.

sale q.b.

pepe nero q.b.

Preparazione:

Iniziamo a formare una spianatoia con la farina, aggiungere il sale e mettere da parte.

Sciogliere con l’acqua tiepida in una ciotola mezzo panetto di lievito (da 25g) con lo zucchero e il burro fuso (o l’olio extravergine d’oliva), unite il composto alla farina che abbiamo precedentemente salato e messo da parte.

Lavorate l’impasto con le mani per 10-15 minuti versando l’acqua poco alla volta, fino ad ottenere un impasto colloso e morbido.

Riporre il panetto ottenuto in una ciotola capiente e copritelo con un tovagliolo infarinato e fatelo riposare per 60 minuti in luogo caldo, al riparo da correnti d’aria, finché non avrà raddoppiato il suo volume.

Nel frattempo lavare la scarola e farla asciugare bene in un panno poi tagliatela e conditela con olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Dopo tagliate i pomodori salate e il formaggio a cubetti e mettere da parte.

Passato il tempo di lievitazione formare dei panetti, spianare con il mattarello un panetto per volta e stenderlo ad uno spessore di 2/3 mm dandogli la forma di un disco di 14 cm di diametro.

Adesso farcite ogni disco con la scarola condita, il formaggio filante, l’acciuga e il pomodoro.

Piegare a mezzaluna pressando con le mani il pitone nella parte superiore per la fuoriuscita dell’aria, e con una forchetta pressate sui bordi, in modo da sigillarne i lembi.

Infine friggere i pitoni in abbondante olio di semi bollente fino alla doratura.
Assorbire l’eccesso d’olio dei pitoni fritti su carta assorbente.
Servire i pitoni Messinesi caldi. Buon Appetito!

Feste e sagre: "1° Villaggio di Natale" Arciconfraternita “Madonna della Salute – San Camillo organizza dal 14 al 21 Dicembre 2018 presso il Giardino di Montalto, Messina
Orario: dalle 16 alle 21 esposizione di opere artigianali e antichi mestieri, musica, cibo, e tanto divertimento.

Segreti di cucina : Per questa ricetta ho utilizzato : Olio Biologico Extra Vergine di Oliva – Poggio Grimodi, Filetti di acciughe Extra in olio d'oliva, 1 kg di Farina grano tenero Antico Siciliano -Tipo Bidì, è una Farina di grano duro (Triticum durum Bidì) Particolarmente adatto per la panificazione – ha un bassissimo indice di glutine e per questo risulta molto digeribile.

inSicilia è uno store online di eccellenze enogastronomiche siciliane, Un portale di e-commerce per il food il beverage tipico siciliano che offre la possibilità di acquistare online cibo tipico, e specialità siciliane.

È possibile ordinare da tutto il mondo, scegliendo da un catalogo di prodotti e produttori esclusivamente siciliani. www.insicilia.com

Tag:

Insieme per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione. Ci siamo guadagnati la vostra fiducia lavorando con impegno. Abbiamo fatto qualche errore,ovviamente, ma non abbiamo mai derogato al nostro intento di libertà. Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, maggiori contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria. E‘ un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007