“Andiamo a scuola in Tpl”. Si sperimenta il servizio “a pettine” - Tempostretto

“Andiamo a scuola in Tpl”. Si sperimenta il servizio “a pettine”

“Andiamo a scuola in Tpl”. Si sperimenta il servizio “a pettine”

venerdì 18 Ottobre 2013 - 12:51

Presentata a palazzo Zanca l’iniziativa per agevolare lo spostamento degli alunni verso i plessi scolastici. Tra le 7 e le 8, varato un piano bus-tram in coincidenza dei viali Annunziata, Giostra, Boccetta e Gazzi. Per le scuole del centro, partenza dalla fermata di fronte al Municipio

Per un’ora al giorno, un sistema di trasporto pubblico locale degno di questo nome. Una frase che farebbe sorridere un forestiero ma che, per chi conosce la realtà dell’Atm, è già qualcosa. Di servizio “a pettine” se ne parla sin dall’istituzione della linea tranviaria, ma alle parole non sono mai seguiti i fatti.

L’idea è semplice: visto che il tram segue un percorso rettilineo in pianura, gli autobus integrano il servizio svolgendo il percorso in salita e discesa sui grandi viali cittadini: Annunziata, Giostra, Boccetta, Tommaso Canizzaro, Europa e Gazzi. Considerato il numero davvero esiguo, pur se di recente aumentato, di mezzi a disposizione nel parco Atm, è al momento, purtroppo, un risultato impossibile da raggiungere.

Si tenta però di metterlo in pratica dalle 7 alle 8 del mattino, orario critico per gli spostamenti degli alunni verso i plessi scolastici e, contemporaneamente, degli adulti verso i rispettivi luoghi di lavoro. Riuscire ad eliminare dalle strade cittadine un buon numero di mezzi privati ed a far muovere i ragazzi col trasporto pubblico è un obiettivo della giunta Accorinti, tramite il progetto “Andiamo a scuola in Tpl”, per migliorare la viabilità e di conseguenza la vivibilità cittadina.

Alla presentazione di stamane, erano presenti il sindaco, Renato Accorinti, l'assessore alla mobilità e alla viabilità, Gaetano Cacciola, il commissario speciale dell'Atm, Domenico Manna, il dirigente alla mobilità urbana e viabilità, Mario Pizzino, il comandante del Corpo di polizia municipale, Calogero Ferlisi, il vice Marco Crisafulli, e il responsabile della tranvia – ATM, Carmelo Crisafulli.

“Si tratta di un sistema di bus-navetta – ha spiegato l’assessore Cacciola – che ai capolinea dei tram deve consentire al mattino di prendere gli studenti per agevolarne il trasferimento a scuola. E' un programma sperimentale, quindi potrebbe necessitare di correttivi che saranno oggetto di ulteriore valutazione. Al momento non abbiamo avviato il medesimo servizio per l'orario di uscita dalla scuola, dato che lo stesso differisce tra i vari istituti scolastici”.

Organizzati cinque sistemi a pettine, due dei quali serviranno i capolinea e gli altri tre viale Giostra (con fermata in corrispondenza di via Torrente Trapani), viale Boccetta e, dalla fermata di fronte al Municipio, la zona tra via Cesare Battisti e corso Cavour. La frequenza del tram sarà di uno ogni sette minuti.

Il biglietto orario è di 1,25 euro, importo già previsto per autobus e tram. Il progetto potrebbe subire variazioni in corso d'opera a seconda delle necessità e in futuro potrebbe essere finalizzato a coprire gli orari coincidenti con l'uscita dalla scuola. Gli orari della navetta saranno pubblicati sul sito dell'Atm e su quello istituzionale del Comune.

A tal proposito, sono stati istituiti due spazi di sosta riservati per lo stazionamento al capolinea di autobus dell'Atm, uno, sul lato sud di viale Boccetta, tra corso Cavour e la via Garibaldi; l'altro sul lato nord della carreggiata centrale del viale Giostra, a monte dell'intersezione con il viale della Libertà.

Da lunedì 21, infine, entreranno in vigore gli orari invernali dei servizi bus e tram dell'ATM. Gli orari possono essere visionati all'indirizzo www.atmmessina.it . Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri telefonici 090/9030024, 090/9037037 o 090/9037169 dirigenza gommato e 090/2285245 dirigenza tranvia.

Tag:

Un commento

  1. Ci voleva il genio della lampada per capire che si deve effettuare il servizio a pettine, ora bisogna aumentare i bus e rendere il servizio effettivo, creando altri punti di snodo.
    Per invogliare il cittadino a lasciar la macchina a casa si può invogliare regalando il gratta e sosta nei 2 capolinea ovviamente con l’acquisto del biglietto.
    Un’altra cosa importantissima i controllori e munire gli autisti, controllori di vendita a bordo dei biglietti.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007