Truffe on line. "Vi racconto come mi hanno prosciugato il conto in pochi minuti" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Truffe on line. “Vi racconto come mi hanno prosciugato il conto in pochi minuti”

Chiara Cenini

Truffe on line. “Vi racconto come mi hanno prosciugato il conto in pochi minuti”

mercoledì 27 Maggio 2020 - 08:11
Truffe on line. “Vi racconto come mi hanno prosciugato il conto in pochi minuti”

Il racconto di Elvira, giovane di Reggio Calabria che nei giorni scorsi ha visto sparire tutti i suoi risparmi

Truffe su conti correnti online, si chiamano “Phishing” e sono in corso in queste ore.  ATTENZIONE ALLA TRUFFA DEL GIORNO, COME CI RACCONTA Elvira, una giovane donna di Reggio Calabria che ieri, improvvisamente,si è vista prosciugare il conto tramite  pochi e rapidi messaggi online.

Squilla il telefono….

Sono circa le 16 quando Elvira sente squillare il suo cellulare, è un messaggio proveniente dalla Banca Intesa San Paolo.IL messaggio AVVERTE LA PROPRIETARIA DEL CONTO che qualcuno da Lugano sta cercando di accedere alla sua carta per prelevare.Passano pochi minuti e,come da manuale,arriva puntuale la telefonata della truffa;una voce distinta di uomo che dice di essere un funzionario di Banca Intesa e chiede ad Elvira se sia stata lei a tentare di prelevare i soldi dal proprio conto.La donna ovviamente,ignara di tutto,dice di no e le viene intimato di cambiare in fretta le sue credenziali e che tutta la procedura sarà conclusa con un codice inviatole sul telefono da comunicare immediatamente al “presunto funzionario”per bloccare i male intenzionati

Ecco la truffa….

.Elvira, come avrebbero fatto e fanno centinaia di persone, presa di sorpresa e nel più grande sconforto e confusione riaggancia il telefono ma è ormai troppo tardi .È un attimo, un flash e il gioco è fatto:quando la ragazza comincia a sospettare qualcosa e mette giù il telefono per contattare la sede di Bagnara calabra della  Banca Intesa, alla quale allarmata denuncia l’accaduto, da qui ha inizio l’odissea dei giri e dei rimpalli tra Banca e Carabinieri.Nella più totale confusione,quando finalmente Elvira riuscirà a denunciare il fatto e di conseguenza poter ricevere i necessari accertamenti dalla banca,sarà già troppo tardi.

Conto corrente prosciugato

Il suo conto corrente è stato totalmente prosciugato e nessuno sa cosa sia successo.Fatto sta’ che IL NUMERO VERDE 800303303 CHE HA CONTATTATO ELVIRA E’, E RISULTA ESSERE IL NUMERO VERDE DELLA BANCA, QUINDI I Truffatori Haker ERANO GIÀ ALL’INTERNO DEL SISTEMA INFORMATICO DI BANCA INTESA E COME QUESTO POSSA ACCADERE RESTA AL VAGLIO DEI CARABINIERI che nonostante abbiano fin ora chiesto alla banca di risalire al luogo del prelievo o al conto nel quale sono stati trasferiti i soldi non hanno risposte positive perché la stessa banca non è ancora riuscita a venire a capo dell’assurda situazione .

Attenti in Sicilia e Calabria

IMPORTANTE, FARE MOLTA ATTENZIONE IN QUESTO MOMENTO, SOPRATUTTO TRA SICILIA E CALABRIA A QUESTA MEGATRUFFA CHE STA VIAGGIANDO SU INTERNET PER BANCHE E ISTITUTI POSTALI:Attenzione ai messaggi di cambio pin, di accessi sconosciuti al conto corrente, contattare immediatamente la banca di competenza e le forze dell’ordine,NON CLICCARE CONFERME SUL CELLULARE, Non farsi prendere dal panico e non fidarsi di voci rassicuranti che non sono altro che truffatori camuffati.LE TRUFFE SONO DIETRO LA PORTA E STA A NOI ESSERE INFORMATI e non fidarsi di messaggi online e mail  che sono in questo momento il mezzo più comune che che i truffatori e  gli Haker usano per prosciugare i conti di chi i suoi risparmi non li custodisce SOTTO LA MATTONELLA DI CASA

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. Marcus Tullius Cicero 27 Maggio 2020 08:41

    EPPURE, In Banca INTESA erano stati chiari in proposito. Non vi chiederanno MAI le credenziali, via telefono o via mail o sms. Bene, ora lasciamo condurre il gioco ai segugi della Polizia Postale di Pistunina. Stay Tuned !

    2
    1
  2. La filiale di una Banca, una stazione dei Carabinieri ed un cliente poco avveduto: cocktail micidiale.
    Spero che la signora riesca a tornare in possesso del maltolto. In bocca al lupo.

    0
    0
  3. luigi giannetto 27 Maggio 2020 18:17

    Innanzitutto si scrive hacker e non haker. Purtroppo in internet esistono alcuni siti che permettono di fare una telefonata con un numero di telefono clonato. Nel nostro caso viene usato il numero verde di banca Intesa. Diventa difficile a questo punto non cadere nella trappola. In genere queste truffe avvengono di sabato e domenica quando gli Istituti Bancari sono chiusi, e quindi non si puo’ contare sull’assistenza della propria filiale.

    1
    0
  4. Gentile Chiara, ti chiedo di iniziare a fare cultura a riguardo:

    Hacker è un termine della lingua inglese che designa una persona che utilizza le proprie competenze informatiche per esplorare i dettagli dei sistemi programmabili e sperimenta come estenderne l’utilizzo. (cfr wikipedia).

    In questo caso non si tratta di hackers ma di cyber criminals che come tali devono essere perseguiti.

    Il termine hacker è associato troppo spesso, aggiungo purtroppo per ignoranza, ad attività criminali.

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007