I ragazzi di Anch’io Sindrome di Down protagonisti di un laboratorio teatrale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

I ragazzi di Anch’io Sindrome di Down protagonisti di un laboratorio teatrale

I ragazzi di Anch’io Sindrome di Down protagonisti di un laboratorio teatrale

domenica 08 Aprile 2018 - 02:07
I ragazzi di Anch’io Sindrome di Down protagonisti di un laboratorio teatrale

L’appuntamento si ripete ogni venerdì dalle 17 alle 19 presso il Teatro Vittorio Emanuele, dove i ragazzi dell’onlus insieme alla Compagnia teatrale Ledimigi e gli alunni della 5c del Liceo Archimede si cimentano nel laboratorio.

Un incontro strano,imprevedibile, ma che con costanza e puntualità si ripete ogni settimana. Infatti, ogni venerdì dalle 17 alle 19 i ragazzi dell’ associazione di solidarietà sociale onlus “Anch’io Sindrome di Down” si ritrovano presso i locali del Teatro Vittorio Emanuele per sperimentare e cimentarsi a fare teatro.

Un progetto quello dell’associazione che si ripete dal 2017,e che come ha spiegato il presidente dell’onlus Francesco Venuti, nasce dalla generosità di Luca Nicolino, presidente e anima dell’associazione torinese “ I Buffoni di Corte” che ha permesso ai ragazzi di mettere in scena degli spettacoli teatrali. Quest’anno la formula originaria si è modificata sviluppandosi in un anomalo ed interessante laboratorio teatrale che ha come obiettivo gratificare i ragazzi dandogli la possibilità di esibirsi in una commedia coreutica musicale in due atti, “La Locanda del migrante” che verrà messa in scena proprio al Vittorio Emanuele l’1 giugno.

Un’esperienza formativa non solo per i ragazzi impegnati nel progetto, ma come sottolinea il presidente Venuti anche per chi guida i ragazzi in questo percorso.

<<La più grande discriminazione- afferma Francesco Venuti– è la credenza che in quanto ragazzi con la sindrome di Down siano necessariamente “ini”: “bellini, carini, dolcini, tenerini”. Niente affatto. Sono dolci quando è necessario, affettuosi quando lo meritano, bellini quando non sono nervosi. E poi sono divertenti, ironici, taglienti, spiazzanti. Sanno perfettamente difendersi da sé senza bisogno di nessun “ino”>>.

Solo superando questo pregiudizio si potrà cogliere appieno la naturalezza con cui i ragazzi rendono semplici alcune interpretazioni che in un primo momento possono sembrare complesse.

Ad accompagnare i ragazzi in questa esperienza la Compagnia Teatrale Ledimigi, i ragazzi della V C del Liceo Archimede impegnati nel progetto di alternanza scuola-lavoro, il direttore artistico Mimmo Giuliano, Emanuele Giuliano e Roberta Ruggeri, rispettivamente regista e corografa dello spettacolo di giugno.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007