Un messinese alla ACM University of London con i Favola - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Un messinese alla ACM University of London con i Favola

Redazione

Un messinese alla ACM University of London con i Favola

giovedì 28 Gennaio 2021 - 07:42
Un messinese alla ACM University of London con i Favola

Si intitola "Manchi" il primo singolo del duo futurepop Favola, composto dal siciliano Riccardo Riccio e Diego Mora

Da oggi è disponibile in tutti i digital store “Manchi” il brano d’esordio dei Favola, duo futurepop composto da Riccardo Riccio e Diego Mora, ventenni che hanno deciso di mettere in comune le rispettive esperienze in ambito musicale per consacrarsi allo scopo di lanciare un genere già affermato nelle scene underground estere, ma ancora sconosciuto in Italia.

Dalla Sicilia a Milano a Londra

Ventidue anni di cui la maggior parte dedicata alla musica. Riccardo Riccio cresce nella sua Sicilia coltivando sempre più l’interesse per il canto e la produzione, finché seguendo le note arriva a Milano.

Frequenta il Conservatorio Giuseppe Verdi, ma un anno dopo, un po’ per assecondare di più le sue inclinazioni, un po’ per seguire il suo cuore, decide di sfidare la sorte e approdare a Londra.

L’incontro alla AMC University

Si iscrive alla ACM University of London nel 2020 per studiare music production e, durante una lezione congiunta con altre classi, sente alle sue spalle domandare “Sei anche tu italiano?”

Lì l’incontro che cambia tutto. Diego Mora, milanese trasferito già da qualche anno con la famiglia in Inghilterra, diventa compagno di studio, ma anche di vita. Iniziano a scambiarsi pareri ed esperienze, poi i primi tentativi di produrre insieme e di portare in Italia il “future pop” genere underground che già all’estero ha iniziato a riscuotere ampio successo.

Primo singolo

Nascono i Favola e con loro “Manchi”, il primo singolo che sta già spopolando sui social dove entrambi hanno riscontrato un fortissimo seguito tra i giovani.

Tra drop e campionature personalissime, il brano racconta con un sorriso malinconico la nostalgia per amori che, per quanto passati, lasciano sempre una traccia. Un’istantanea che fermi un breve momento di felicità, facendolo rivivere anche quando si sarà concluso.

Riccardo e Diego raccontano un amore fresco, spontaneo, ma con la consapevolezza di chi lo ha visto finire e cerca di trattenerne l’essenza, le sensazioni.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x