Urgente la messa in sicurezza del Torrente Guardia e della strada - Tempo Stretto

Urgente la messa in sicurezza del Torrente Guardia e della strada

.

Urgente la messa in sicurezza del Torrente Guardia e della strada

. |
venerdì 08 Novembre 2019 - 09:29
Urgente la messa in sicurezza del Torrente Guardia e della strada

A segnalare i rischi è il vice presidente di circoscrizione Paolo Maggio

Riflettori accesi sulla messa in sicurezza della strada comunale Guardia e dell’alveo del Torrente Guardia. A sollecitare interventi all’amministrazione ed alle istituzioni competenti è Paolo Maggio, Consigliere della VI° Municipalità che evidenzia il grave stato di abbandono in cui versa la strada Comunale Guardia, tale da creare una situazione di pericolo per l’incolumità. Un tratto della strada infatti è limitrofo al Torrente Guardia, che in alcuni punti, per circa 150 metri, è privo di argine in cemento.

Strada trafficata e pericolosa

“Le acque scorrendo scavano sotto l’argine attiguo alla strada- spiega- con il rischio di un imminente cedimento della strada stessa, che è molto trafficata anche da mezzi pesanti di notevole dimensioni. Dal lato opposto esiste per alcuni tratti un muro d’argine in mattoni che sostiene un terreno privato, con le ultime piogge si e creato un grosso buco con il pericolo di un imminente crollo”.

La Contrada Aranciarella

Nello stesso torrente, sottolinea il consigliere, un altro punto molto pericoloso è il passaggio carrabile che consente l’accesso alla Contrada Aranciarella. La Contrada è divenuta, ormai da diversi anni, una zona ad elevata densità abitativa, in seguito all’insediamento di numerosi nuclei familiari, in regola con la normativa in materia edilizia e con il pagamento delle relative tasse Comunali.

Una sola via d’accesso

Il piccolo passaggio carrabile, denominato ponticello, che unisce la strada comunale Guardia alla Strada Comunale Aranciarella, risulta attualmente l’unica via d’accesso per gli abitanti del luogo, che vivono in uno stato di costante pericolo, perché il ponticello è molto stretto, infatti può transitare e con difficoltà solo un’autovettura di media grandezza. Per cui, in caso di emergenza, come in presenza di un incendio o di necessità di pronto soccorso, che potrebbero interessare la contrada, non potrebbero giungere gli adeguati soccorsi, come i Vigili del Fuoco o le ambulanze.

Inoltre, il passaggio carrabile è costituito da una stretta via in cemento, che copre alcuni tubi destinati a incanalare l’acqua che scorre nel torrente, ma del diametro insufficiente a farla scorrere in modo idoneo poiché si otturano con facilità, ostacolando il passaggio dell’acqua che conseguentemente si riversa sullo stesso ponticello, trainando a valle tutto quello che incontra.

“È una situazione insostenibile- conclude Maggio- per cui si invitano le istituzioni a volere realizzare con urgenza il muro d’argine e un nuovo ponte, al fine di mettere in sicurezza tale sede viaria ed evitare disgrazie future”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007