L'appello di Calanna: Sinistra unita contro i populismi di destra e 5stelle - Tempostretto

L’appello di Calanna: Sinistra unita contro i populismi di destra e 5stelle

L’appello di Calanna: Sinistra unita contro i populismi di destra e 5stelle

lunedì 04 Settembre 2017 - 08:29

L'esponente del Pd, area Crocetta-Lumia, invita a superare ogni divisione per scongiurare la vittoria del centro-destra e del M5S

L’appello di Francesco Calanna al centro-sinistra e l’assist al governatore Crocetta:

Il vento della restaurazione fischia impetuoso favorito da tre fattori che lo agevolano. Se prima il centro-destra in Sicilia era l'espressione di un blocco burocratico-statalista e di un notabilato conservatore comunque ancorato ad una visione ideologica risorgimentale, oggi altro non è che un COMITATO ELETTORALE senza ideologia nè programma, meta agognata di opportunisti e di cambio casacca che in Sicilia e nel bel paese, a dire il vero, non sono mai mancati. Il campo è affollato anche da tutti quei notabili, burocrati, clienti e affaristi che il governo Crocetta ha reso orfani di privilegi e fasti del passato e che oggi hanno una grande voglia di rifarsi. La bandiera che li unisce è quella dell'agognata vittoria, l'etica e l'estetica sono solo particolari di cui fanno volentieri a meno. Ciò che serve e ritornare a vincere per gestire governo e potere. Una speranza di vittoria che non tollera il DUBBIO, che rimuove ogni prudenza anche davanti a previsioni palesemente ingannevoli e non veritiere.

A questa speranza di vittoria contribuisce il movimento cinque stelle.

Un movimento che, storicamente ci riconduce all'esperienza dell'uomo qualunque, è riuscito a costruire degli abili spot mediatici e conquistare qualche municipalità ma si presenta senza un leader e senza un programma credibile che possa far ripartire la crescita e lo sviluppo della Sicilia. Socialmente ha dato vita, a quello che un tempo, la sinistra definiva spregevolmente qualunquismo e che oggi chiamiamo populismo, sentimento che caratterizza anche lo schieramento del centro-destra.

Il terzo fattore è rappresentato dal PD e dal centro-sinistra con il suo deficit di democrazia e con il suo rosario di contraddizioni.

Va da sè che il metodo usato per la scelta del candidato civico non è esempio di democrazia in un partito, il PD, che ha fatto delle primarie la sua ragione fondante. Aggiungiamo poi che Il concetto di "discontinuità " pone il PD e i movimenti del centro-sinistra , che a tutt'oggi sono dentro questo governo, in una condizione di grave contraddizione e non ultimo, il messaggio ingiusto e dirompente nei confronti di un uomo che ha guidato il governo della Sicilia in un mare tempestoso di crisi generale, di crisi politica e di crisi finanziaria, prossima al default, com'era la Sicilia all'atto dell'insediamento del governo Crocetta.

Per nulla utile il contributo del PD nazionale, che per bocca del leader arriva a dire "io ne resto fuori", una formula pilatesca che prelude al disonore del Golgota.

Che fare?

Bisogna abbandonare il concetto negativo di discontinuità e abbracciare quello positivo di "progetto" Sicilia e attorno ad un unico tavolo, non chiedere a nessuno di fare un passo indietro ma, chiedere a tutti di fare un passo avanti. l'UNITA', anche con la sinistra rinunciataria, ci farà VINCERE, diversamente segneremo e comprometteremo la battaglia politica siciliana e la prossima battaglia politica nazionale”.

Francesco Calanna

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007