Dovranno essere reintegrati i lavoratori licenziati da Tirrenoambiente - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Dovranno essere reintegrati i lavoratori licenziati da Tirrenoambiente

Giovanni Passalacqua

Dovranno essere reintegrati i lavoratori licenziati da Tirrenoambiente

mercoledì 23 Novembre 2016 - 11:49
Dovranno essere reintegrati i lavoratori licenziati da Tirrenoambiente

Il giudice del lavoro ha dichiarato illegittima la procedura adottata dall'azienda per il licenziamento di 16 dipendenti, che andranno dunque risarciti. Soddisfatta la FP-CGIL: "Un atto di giustizia"

Dovranno essere reintegrati nei loro posti di lavoro i 16 dipendenti di TirrenoAmbiente Spa, licenziati a gennaio scorso in seguito al sequestro della discarica di Mazzarrà Sant’Andrea. Il giudice del lavoro ha dichiarato l’illegittimità della procedura adottata dall’azienda, poiché non è stata osservata la disciplina speciale, più favorevole per i lavoratori delle società controllate direttamente e indirettamente dalla pubblica amministrazione. Ai lavoratori dovrà anche essere versata la retribuzione globale maturata nel corso del procedimento, con tanto di contributi e accessori di legge.

“Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione” – hanno dichiarato Clara Crocè, segretario generale della FPCGIL, e Carmelo Pino, segretario del settore – “era dovere dell’azienda inviare alle rappresentanze sindacali un’informativa preventiva, che sarebbe stata poi inviata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le posizioni dichiarate eccedentarie possono essere ripristinate nella dotazione di personale. La sentenza del Giudice è un atto di giustizia nei confronti dei lavoratori”.

TirrenoAmbiente, dopo il sequestro della discarica disposta dal GIP presso la procura del Tribunale di Barcellona e la conseguente cessazione dell’attività di conferimento dei rifiuti, aveva avviato la procedura di mobilità prevista dalla legge 223/1991, dichiarando l’esubero di 17 unità di personale e provvedendo al successivo licenziamento di sedici dipendenti in data del 22 gennaio 2016.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007