Messina senz’acqua

Dalle 21 attivo il bypass Alcantara da 300 litri al secondo. Fra tre giorni si arriverà a 500 litri



Commenti

node comment

invelatosempreMer, 04/11/2015 - 09:47 November 04, 2015

Chi mi può spiegare un fatto strano, magico. Come mai ai punti di distribuzione dell'acqua non è dato vedere mai la gente bene di Messina. Un magistrato con tanto di moglie e bidone, un alto dirigente della pubblica amministrazione, assessori, un padroncino di Messina. Ma costoro come fanno? Possibile che solo la povera gente senta il bisogno di lavarsi? È ancora, come mai il territorio coperto dalla Santissima non è tutto provvisto di acqua, ma presenta una distribuzione a macchia di leopardo, dove stranamente le zone povere sono al secco e alcuni isolati sprecano come se nulla fosse. Penso che l'analisi di questi punti possa dare una chiave all'immobilismo di chi dovrebbe indagare e prevenire su fatti che con incuria si ripetono.
burrascanuMer, 04/11/2015 - 08:50 November 04, 2015

la Presidenza del Consiglio ha disposto l’immediato invio a Messina di uomini della Protezione civile nazionale, coordinati sul posto dal Capo della struttura, ingegner Fabrizio Curcio».Ma quale protezione civile,qui ci vuole la "PROTEZIONE DIVINA" perchè ci liberi da questi quattro "sautafuossa".
burrascanuMer, 04/11/2015 - 08:38 November 04, 2015

Accorinti: nel pieno dell’emergenza idrica, lancia l’appello ai sindaci perché oggi espongano la bandiera della Pace. La coerenza è un bene ma ci sono momenti in cui insistere su posizioni ideologiche non serve a niente Risolva i problemi di Messina, sindaco, e poi affrontiamo le questioni della pace universale altrimenti ti dimetti a poi fai ciò che vuoi,la pace va bene,ma l'acqua ancora prima .Certo che ci siamo bevuti il cervello a votare questo personaggio
giovanninoMer, 04/11/2015 - 08:36 November 04, 2015

SINCERAMENTE PER VOI MI DISPIACE, VIVO IN UNA CITTA' DOVE L'ACQUA E' TROPPA CONSUMIAMO MOLTISSIMO 3 PERSONE PAGANO € 175 DI ACQUA ALL'ANNO. LA PRESA IN GIRO PER I MIEI EX CONCITTADINI E' LA SEGUENTE FRASE: I CITTADINI DIANO UNA MANO". MA CHE SIGNIFICA NON SPRECATE L'ACQUA? SE NON AVETE O FATEVI MENO BIDET E SCHAMPOO?, MA L'ACQUA DOV'E' A SAN GHIACHINO? NON HO CAPITO IL SENSO DELLA FRASE. FORSE DICONO NON LAVATE LA MACCHINA. IL SINDACO, PRESO IN GIRO OGGI DA UN GIORNALE, DOVREBBE IMMEDIATAMENTE EMETTERE UNA ORDINANZA CHE PUNISCE CON MULTE SALATISSIME CHI LAVA LA MACCHINA. QUESTO E' IL PRIMO PROVVEIDIMENTO CHE IN ALTRI PAESI O CITTA' DEL MONDO I SINDACI EMETTONO. SE L'EROGAZIONE E' 500 LE SCUOLE CHE FARANNO? FESTE? POVERA MESSINA IN CHE MANI
ftomasMer, 04/11/2015 - 08:20 November 04, 2015

Ancora nessuno dice come intendono rifornire le zone alte. Per i 20 giorni previsti come si farà? qualcuno è capace di spiegarlo senza ma e senza forse!!!!!!!!!!!
giovanninoMer, 04/11/2015 - 08:11 November 04, 2015

PRATICAMENTE HANNO DETTO NIENTE TRIPPA PER GATTI. OVVERO, VI DOVRETE ACCONTENTARE. FORSE MAI LA PIENA DISPONIBILITA' DELL'ACQUA NON CI SARA'. INTERPRERTO FORSE MALE LE PAROLE DEL DIRETTORE CURCIO.
Nicolò D'AgostinoMar, 03/11/2015 - 21:46 November 03, 2015

Bravi tutti gli operai, i tecnici ed i dirigenti dell'AMAM, del Comune e delle Ditte che da giorni in mezzo al fango, di giorno e di notte, stanno lavorando, anche con pericolo, per ridare l'acqua a Messina.
mauriziojbMer, 04/11/2015 - 06:55 November 04, 2015

Un grazie agli ooerai ma non andrei oltre
burrascanuMar, 03/11/2015 - 21:18 November 03, 2015

e il tibetano non c'era???? e' andato forse a trivellare altri pozzi?
marieditMar, 03/11/2015 - 20:27 November 03, 2015

SABATO 24 OTTOBRE la situazione era ancora più drammatica, il sindaco di Calatabiano scrisse nella sua ordinanza dei pericoli per l'incolumità della sua popolazione. SABATO 24 OTTOBRE lo comunica ufficialmente al Prefetto di Catania, collega di TROTTA, e alla Protezione Civile Regionale, quella presieduta da CROCETTA. LUNEDI' 26 OTTOBRE mattina, i due geologi della Protezione Civile Regionale e di Messina sono a Calatabiano. LUNEDI' 26 OTTOBRE pomeriggio il Prefetto di Messina riunisce gli organismi facenti parte del CCS. Perché solo oggi, MARTEDI' 3 NOVEMBRE, a distanza di OTTO giorni, sono tutti al capezzale dei messinesi e calatabianesi?
antonio551Mar, 03/11/2015 - 20:25 November 03, 2015

Non abbiamo bisogno di queste riunione inutile ,bisogna lavorare e fare lavorare le ditte specializzate per bloccare la frana. Basta con tutte queste persone con giacca e cravatta (tranne uno ) ,si deve lavorare per fare i fatti, non fare chiacchiere inutile. In poche parole ci vogliono i soldi per bloccare la frana non le riunioni.