"Piccolo festival Shakespeariano": tra sonetti e presunte origini messinesi - Tempo Stretto

“Piccolo festival Shakespeariano”: tra sonetti e presunte origini messinesi

“Piccolo festival Shakespeariano”: tra sonetti e presunte origini messinesi

giovedì 27 Dicembre 2018 - 08:37
Al via oggi
“Piccolo festival Shakespeariano”: tra sonetti e presunte origini messinesi

Da oggi prende il via la seconda edizione del Piccolo Festival Shakespeariano al Salone del Bandiere presso il Comune di Messina. Un progetto organizzato dall’attore e regista messinese di origine russa Daniele Gonciaruk, diplomato alla Silvio D’Amico di Roma, che dopo la parentesi “navale” di questa estate in cui ha portato alcuni momenti delle tragedie Shakespeariane a bordo della nave Telepass, evento accolto con grande curiosità ed entusiasmo dal pubblico, torna a parlare di Shakespeare con una conferenza spettacolo in cui il Bardo verrà “indagato” e studiato a trecentosessanta gradi. Se da una parte Gonciaruk parlerà e si soffermerà sull’autore a tutti universalmente conosciuto come il più grande drammaturgo inglese e delle sue opere, Nino Principato, autore di un saggio sull’argomento, guiderà il pubblico su quella che a molti sembra più che una leggenda, ovvero le presunte origini italiane di Shakespeare (Scrolla-Lanza per alcuni) e in particolare siciliane e messinesi. All’interno di questo viaggio conoscitivo sul più grande e universalmente conosciuto drammaturgo di tutti i tempi, gli allievi della scuola sociale di teatro guidata da Gonciaruk stesso, leggeranno una selezione di alcuni dei sonetti più belli del bardo. Ospite di questo evento sarà il sindaco De Luca in persona che invitato dallo stesso attore, si è reso disponibile per la lettura di uno dei sonetti. Sonetti che sono ai più, al grande pubblico, tra le opere meno conosciute della produzione shakespeariana. La cultura secondo ormai una prassi consolidata dell’attività del regista messinese, va veicolata sempre e comunque, e la conoscenza passa attraverso anche gli incroci, le contaminazioni, la traversalità tra arte, politica, e soprattutto, il sociale.

Di seguito tutti gli allievi impegnati nella lettura dei sonetti i quali, saranno protagonisti anche, il nove gennaio, di una nuova e particolare edizione di “Shakespeare Horror Story”, spettacolo creato da Gonciaruk e campione di presenze nelle passate stagione estive, questa volta reinventato “ad hoc” per la nuova ed interessante location che lo ospita: Villa De Pasquale: Andrea De Francesco, Giuseppe Cinturrino, Gaetano Citto, Simone Le Donne, Rosario Popolo, Melania Caratozzolo, Santi Denaro, Mara Giannetto, Aurora Macrì. Rosalba Orlando, Alessandro Fazio, Pina Battiato, Marco Dell’Acqua, Kevin Finocchiaro, Eleonora Cicciò.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007