Sarà sentita a Napoli la turista inglese violentata sulla nave da crociera - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Sarà sentita a Napoli la turista inglese violentata sulla nave da crociera

Sarà sentita a Napoli la turista inglese violentata sulla nave da crociera

sabato 21 Luglio 2012 - 12:49

Gli inquirenti cercano di stringere i tempi e di far luce sulla violenza sessuale consumata su una nave da crociera da un cittadino americano. Domani sarà sentita a Napoli la turista inglese che ha denunciato lo stupro e che ha concluso la crociera nel Mediterraneo. Intanto gli Stati Uniti si accingono a chiedere l'estradizione dello stagista del Colorado.

C’è ancora una verità da trovare sul caso della violenza sessuale che sarebbe avvenuta in una cabina della nave da crociera Celebrità Equinox. Per mettere a posto altri tasselli i magistrati messinesi non si fermeranno neanche domani. Il sostituto procuratore Anna Maria Arena raggiungerà Napoli per sentire la 30enne turista inglese, che ha denunciato di essere stata violentata da uno stagista americano, e che proprio domani concluderà la crociera nel Mediterraneo con i genitori. Il magistrato vuole chiarire alcuni punti della vicenda prima che la ragazza rientri in Inghilterra. Un passaggio che gli inquirenti ritengono importante nell’economia dell’inchiesta dopo le dichiarazioni del giovane americano che dal carcere di Gazzi, dove si trova da sabato scorso con l’accusa di violenza sessuale, continua a dichiararsi innocente. Giovedì il 27enne del Colorado è stato visitato in carcere da una diplomatica del consolato americano a Palermo. Anche a lei lo stagista ha confermato la versione fornita al gip Genovese e cioè di aver conosciuto la ragazza al bar, di aver bevuto qualcosa con lei e poi di averla accompagnata in cabina dove avrebbero avuto un rapporto consenziente. Il giovane sostiene che l’inglese solo dopo sarebbe fuggita nuda e piangente dalla cabina. E in queste condizioni, mentre chiede aiuto e bussa alle porte di alcune cabine, è stata immortalata dalle telecamere dal sistema di sorveglianza della nave. Del caso si sta occupando anche l’FBI a conferma delle voci che gli Stati Uniti vogliano chiedere l’estradizione dello stagista 27enne. Una richiesta che potrebbe far scattare un nuovo braccio di ferro diplomatico.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Braccio di ferro diplomatico ???
    FBI???

    SAra’ un X file???

    0
    0
  2. Perche’ metter un foto di una nave carnival invece di una della nove dove e’ accaduto il fatto. non pensate che la gente visivamente recepisce un cattivo segnale? la celebrity fa parte del gruppo royal no carnival.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007