E' Pietro Navarra il nuovo Rettore dell'Università di Messina, per lui 924 voti - Tempostretto

E’ Pietro Navarra il nuovo Rettore dell’Università di Messina, per lui 924 voti

Danila La Torre-Francesca Stornante

E’ Pietro Navarra il nuovo Rettore dell’Università di Messina, per lui 924 voti

martedì 28 Maggio 2013 - 08:08

924 voti per il nuovo Rettore dell'Università di Messina. L'economista Pietro Navarra aveva centrato la vittoria già questa mattina, mancavano i dati del seggio 1. Doppiato Giacomo Dugo che si è fermato a 457 preferenze, per Adriana Ferlazzo 86 voti.

La proclamazione è arrivata alle 17.59, pochi minuti dopo la fine dello scrutinio del seggio 1 Pietro Navarra è stato ufficialmente proclamato Rettore.

Dati definitivi

Pietro Navarra: 924

Giacomo Dugo: 457

Adriana Ferlazzo: 86

Adesso è ufficiale: Pietro Navarra è il nuovo Rettore dell’Università di Messina. La sua vittoria era già stata sancita questa mattina dopo lo scrutino dei seggi 2,3,4,5,6, dove il professore di Economia aveva staccato il suo rivale Giacomo Dugo di oltre 300 preferenze, lasciando ben pochi dubbi su quale sarebbe stato il risultato finale. Il conteggio dei voti che mancavano per raggiungere il quorum sono stati attesi in un'Aula Magna del Rettorato stracolma che è esplosa in un lungo applauso. Lo “spezzettamento” dello scrutinio in due tranche ha però ritardato i festeggiamenti dell’economista che ha dovuto attendere il pomeriggio per conoscere i risultati del seggio più importante, il numero 1. Anche qui poche sorprese. L’Ateneo Messinese ha così una nuova guida, rompe con il passato e chiude i nove anni targati Franco Tomasello.

Niente ballottaggio, Navarra è riuscito a chiudere la partita in questo secondo turno di votazioni in cui bisognava ottenere la maggioranza dei voti validamente espressi con un quorum fissato a 753 preferenze.

Pietro Navarra è nato a Messina il 30 agosto 1968, è professore di Economia del Settore Pubblico presso l’Università di Messina dove si è laureato nel 1990 in Giurisprudenza. Ha frequentato corsi post-laurea di economia presso l’Università di Pavia (Italia) nel 1992 e la University of Buckingham (Regno Unito) dove ha conseguito il titolo di Master of Science (MSc) in Business Economics nel 1994 ed il Doctorate of Philosophy (Dphil) in Economics nel 1997. Nel 2001 arriva il Master of Science by Research (MSc by Research) in Health Economics presso la University of York (Regno Unito).Tra i suoi principali incarichi accademici, oltre l’Ateneo messinese, annovera la University of Pennsylvania, Philadelphia, e la London School of Economics and Political Science, è membro di numerose società di economia nazionali ed internazionali, diverse le pubblicazioni e i contributi in riviste nazionali ed internazionali, numerosi anche gli incarichi e gli insegnamenti all’estero.

All’inizio della corsa verso la poltrona più ambita di Piazza Pugliatti erano in cinque, il primo a ufficializzare un passo indietro era stato il professore di diritto amministrativo Antonio Romano Tassone che alla votazione del 23 maggio aveva ottenuto 34 preferenze. Aveva fatto però più scalpore l’accordo tra il professore di Economia Pietro Navarra, più votato al primo turno con 687 voti, e il professore di Letteratura Latina Giovanni Cupaiuolo, vera sorpresa di queste elezioni con i suoi 224 voti e ago della bilancia per essersi piazzato al terzo posto dopo il professor Giacomo Dugo, Direttore del Dipartimento di Scienza e dell’Ambiente, che invece aveva totalizzato 485 voti. Sabato sera anche Cupaiuolo ha ufficializzato il suo passo indietro per appoggiare la candidatura di Navarra. In corsa era rimasta anche la professoressa di Veterinaria Adriana Ferlazzo che invece si era fermata a quota 84 preferenze.

Le urne però questa volta non solo hanno confermato i risultati della prima tornata, ma hanno consegnato a piene mani l’ermellino a Pietro Navarra.

Seggio 1 votano i professori di ruolo ed incaricati stabilizzati, i Dirigenti amministrativi, gli Assegnisti del ruolo ad esaurimento, i Rappresentanti dei dottorandi, assegnisti, specializzandi, i Rappresentanti degli studenti nel Senato accademico e nel Consiglio d’amministrazione, i Rappresentanti degli studenti nei Consigli di Dipartimento (voto pieno)

Pietro Navarra: 257

Giacomo Dugo:124

Adriana Ferlazzo:28

Schede Bianche: 11

Schede Nulle: 5

Seggio 2 (insieme al seggio 1) votano i professori di ruolo ed incaricati stabilizzati, i Dirigenti amministrativi, gli Assegnisti del ruolo ad esaurimento, i Rappresentanti dei dottorandi, assegnisti, specializzandi, i Rappresentanti degli studenti nel Senato accademico e nel Consiglio d’amministrazione, i Rappresentanti degli studenti nei Consigli di Dipartimento (voto pieno)

Pietro Navarra: 207

Giacomo Dugo: 110

Adriana Ferlazzo: 19

Schede Bianche: 7

Schede Nulle: 2

Seggio 3 ricercatori a tempo indeterminato (voto pieno)

Pietro Navarra: 322

Giacomo Dugo: 174

Adriana Ferlazzo: 27

Schede Bianche: 10

Schede Nulle: 2

ricercatori a tempo determinato (il cui voto vale il 30%) dati non ancora ponderati

Pietro Navarra: 52

Giacomo Dugo: 25

Adriana Ferlazzo: 2

Schede Bianche: 2

Schede Nulle: 0

Ponderati

Pietro Navarra: 15

Giacomo Dugo: 8

Adriana Ferlazzo: 1

Schede Bianche: 0

Schede Nulle: 1

Seggio 4 personale tecnico amministrativo, collaboratori ed esperti linguistici (il cui voto vale il 20%)

Pietro Navarra: 356

Giacomo Dugo: 129

Adriana Ferlazzo: 38

Schede Bianche:6

Schede Nulle: 3

Seggio 5 personale tecnico amministrativo, collaboratori ed esperti linguistici (il cui voto vale il 20%)

Pietro Navarra: 232

Giacomo Dugo: 65

Adriana Ferlazzo: 20

Schede Bianche: 2

Schede Nulle: 10

Seggio 6 personale tecnico amministrativo, collaboratori ed esperti linguistici (il cui voto vale il 20%)

Pietro Navarra: 175

Giacomo Dugo: 67

Adriana Ferlazzo: 13

Schede Bianche: 2

Schede Nulle: 7

Totale già ponderato dei seggi 4,5,6

Pietro Navarra: 122

Giacomo Dugo: 42

Tag:

4 commenti

  1. Navarra ne ha una più del diavolo!!

    0
    0
  2. mi fa piacere, finalmente un giovane!

    0
    0
  3. Complimenti,
    no pain no gain..

    0
    0
  4. salvatore basile 28 Maggio 2013 19:49

    Finalmeente, aveva fatto troppo , se nè doveva andare e se nè andato, anche troppo tardi, ma ancora non si dimette. pur colpito da condanna che seppur non definitiva è una macchia nella Sua gestione, farebbe bene a dimettersi.
    Si lo ringraziamo per quello che ha fatto e non ha fatto .
    certamente non poteva restare è la regola , anzi troppe proroghe.
    Auguri di buono e proficuo lavoro al nuovo Rettore .

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007