Federico Pereyra, l'arma in più dell'Elettrosud Brolo - Tempo Stretto

Federico Pereyra, l’arma in più dell’Elettrosud Brolo

Federico Pereyra, l’arma in più dell’Elettrosud Brolo

venerdì 18 Gennaio 2013 - 10:36
Federico Pereyra, l’arma in più dell’Elettrosud Brolo

E' pronto a scendere in campo: "Salvezza obiettivo della società, io punto più in alto". Il presidente Messina: "Fatto ulteriore salto di qualità"

Proseguono gli allenamenti al Palasport di Case Nuove Russo dell’Elettrosud che, comunque, domenica prossima, osserverà il turno di riposo previsto dal calendario. Proprio per non perdere il ritmo partita, l’Elettrosud ha disputato ieri a Vibo Valentia un allenamento congiunto con la Tonno Callipo. Rosa a ranghi completi con il reintegro dello schiacciatore Luigi Ricci che ha ripreso ad allenarsi dopo l’intervento chirurgico di qualche mese addietro.

Fra le fila dei bianco blu, infine, anche il nuovo arrivo, Federico Pereyra che indosserà la maglia numero 9. Apparso subito molto tonico e voglioso di scendere in campo, il nuovo giocatore dell’Elettrosud ci ha dichiarato: “Vengo a Brolo con molta voglia di fare bene, devo essere grato alla società brolese, ed in particolare al mio carissimo amico Maxi, che molto ha fatto perché io potessi essere oggi qui. Mi dispiace non aver potuto giocare già domenica scorsa contro Padova. Ho visto la partita dal tavolo degli scout tifando e sostenendo i miei nuovi compagni. Ho sentito parlare di salvezza come obbiettivo prioritario della società, ma io punto più in alto, anche perché da quello che ho potuto vedere abbiamo una buona squadra. Vengo anche per giocare i play off e, sono certo che se lavoreremo bene, anche questo obbiettivo non ci sarà precluso”.

Particolarmente soddisfatto il presidente dell’Elettrosud, Salvo Messina, che si è dichiarato entusiasta del nuovo arrivo. “Ritengo – ci dice – che con l’arrivo di Federico (Pereyra) abbiamo fatto un ulteriore salto di qualità. Si tratta di un giocatore molto potente fisicamente, oltre che dell’opposto titolare nella nazionale argentina. Per quanto riguarda il suo ambientamento, non dovrebbero esserci problemi perché, oltre ad essere un grande amico di Cavanna, con lo stesso hanno già giocato insieme per parecchio tempo”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007