Disabilità, tre giorni per sensibilizzare Messina: "Vogliamo diritti e dignità" VIDEO - Tempostretto

Disabilità, tre giorni per sensibilizzare Messina: “Vogliamo diritti e dignità” VIDEO

Giuseppe Fontana

Disabilità, tre giorni per sensibilizzare Messina: “Vogliamo diritti e dignità” VIDEO

mercoledì 30 Novembre 2022 - 15:30

La garante Tiziana De Maria, con il Comune di Messina, l'Università e le associazioni, insieme per la giornata internazionale dei diritti con persone per la disabilità: "Serve coscienza"

di Giuseppe Fontana, riprese e montaggio Silvia De Domenico

MESSINA – In occasione della Giornata mondiale delle persone con disabilità, il prossimo 3 dicembre, a Messina è corsa alla sensibilizzazione. Da domani a sabato, sono stati organizzati una serie di eventi volti a mostrare alla cittadinanza quanto serva urgentemente un cambio culturale e alle istituzioni quanto ancora si possa fare per rendere la città davvero vivibile e inclusiva. Si partirà con un convegno domattina al rettorato, organizzato dall’Università. Poi due giorni di sport in piazza e sabato mattina anche la passeggiata delle associazioni per la disabilità, tra Piazza Cairoli e il Duomo.

Tiziana De Maria: “Centrale è la persona”

“Il punto focale è la persona con disabilità – spiega la garante per le persone con disabilità, Tiziana De Maria, tra i promotori di una seria di attività che coinvolgeranno il Comune di Messina e l’Università oltre a tutte le associazioni -, lo ripeto: è la persona. La persona in quanto cittadino ha dei diritti e ciò che vogliamo promuovere è questo, diritti e dignità. A Messina siamo lontani dal poter garantire una piena vivibilità alle persone con disabilità. Problemi ce ne sono tanti. Il più facile da affrontare è il risveglio delle coscienze da parte della città. Quello più complicato è la creazione di una città inclusiva, di cose fatte per essere fruibili a tutti. Pensiamo agli impianti sportivi, bisogna realizzarli pensando a tutti”.

Basile: “Serve coscienza”

Il sindaco di Messina Federico Basile spiega che si tratta “di un argomento che sta a cuore a questa amministrazione, come alla precedente. Ma deve partire dalla coscienza di noi tutti. La parte amministrativa e burocratica deve trovare soluzioni per abbattere non solo le barriere architettoniche e fisiche ma anche mentali e culturali. Lo faremo in questi tre giorni, facendo capire cos’è la disabilità, non un ostacolo ma un elemento intorno a cui creare unione e coinvolgimento”.

La battuta: “Ci vorrebbe un vigile per ogni isolato”

La città cambierà volto a breve, cosa aspettarsi? “Sapete che le forze che noi mettiamo in campo sono quelle che abbiamo. Ci vorrebbe un vigile per ogni isolato – scherza Basile – ma è impensabile. Speriamo che le campagne che stiamo facendo servano a far comprendere che non è una richiesta del sindaco ma qualcosa che dobbiamo imparare a vivere in un certo modo”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007