L'Università "Mediterranea" raddoppia l'offerta formativa - VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’Università “Mediterranea” raddoppia l’offerta formativa – VIDEO

Mario Meliadò

L’Università “Mediterranea” raddoppia l’offerta formativa – VIDEO

giovedì 10 Giugno 2021 - 17:24

Tra le novità enunciate, il coinvolgimento del Messinese con progetti specifici e la creazione alle ex Ogr di Saline Joniche del più vasto campus del Sud

La presentazione dell’offerta formativa dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria

Sette grandi àmbiti disciplinari – Agraria, Architettura, Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Sanità e Scienze sportive, Scienze umane – e, all’interno, 23 differenti corsi di studio tra primo e secondo livello con 48 percorsi curriculari. Questa la quantomai variegata offerta formativa, praticamente raddoppiata rispetto al passato più recente, che l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria guidata dal rettore Santo Marcello Zimbone ha presentato questa mattina agli operatori dell’informazione.

da sx: Lucia Della Spina, Santo Marcello Zimbone,
Giuseppe Zimbalatti e Antonino Vitetta

Insieme al rettore Zimbone, stamattina in conferenza stampa nell’Aula magna “Quistelli” c’erano il neodirettore generale d’Ateneo Giuseppe Zimbalatti – che di recente ha avvicendato il predecessore Ottavio Amaro -, il prorettore con delega alla Didattica Antonino Vitetta, il delegato del rettore per l’Orientamento e il Tutorato Lucia Della Spina.

In dettaglio

Il prorettore con delega
alla Didattica Antonino Vitetta

Nel dettaglio, saranno 11 i corsi di laurea triennale, 9 i corsi di laurea magistrale biennale e 3 i corsi di laurea magistrale quinquennale a ciclo unico.
Ma a questi 23 corsi di studio s’aggiungono corsi di dottorato di ricerca negli ambiti di Agraria, Architettura, Giurisprudenza-Economia e Ingegneria, 3 corsi di specializzazione, dieci master di secondo livello e un corso d’Alta formazione.

Radice mediterranea

Sotto il profilo strettamente comunicativo, oltre il claim Mediterranea – La ricchezza delle origini, l’intera comunicazione accademica in vista delle iscrizioni per l’annualità 2021/22 ruota proprio attorno al lemma “mediterranea” e al concetto chiave della mediterraneità e della riscoperta dell’antica radice dell’intero territorio su cui la “Mediterranea” s’innesta.

Coinvolta Messina. A Saline, il più grande campus del Sud

Tra le altre novità enunciate, il coinvolgimento pieno del Messinese, con progetti specifici di formazione e ricerca e poi la triplicazione della capacità alloggiativa per gli studenti dell’Ateneo reggino.
E ancòra – vera “chicca” – la realizzazione in cantiere di un campus per l’innovazione alle dismesse Ogr (Officine grandi riparazioni) delle Ferrovie dello Stato a Saline Joniche (territorio comunale di Montebello Jonico), il campus Agàpi, «che con un’estensione da 37 ettari dovrebbe risultare il più grande campus universitario da Napoli in giù».

Ma guardate l’intervista audiovideo rilasciata a Tempostretto dal rettore dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, Santo Marcello Zimbone

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x