Messina. "Il Comitato Vara un patrimonio al servizio della città" VIDEO - Tempostretto

Messina. “Il Comitato Vara un patrimonio al servizio della città” VIDEO

Marco Olivieri

Messina. “Il Comitato Vara un patrimonio al servizio della città” VIDEO

giovedì 11 Agosto 2022 - 13:33

Lo sottolinea l'ex assessore Caroniti, che auspica un "restauro della macchina festiva" nel 2023

Di Marco Olivieri (montaggio di Matteo Arrigo)

MESSINA – C’era una volta il Comitato Vara. E c’è ancora, seppure non abbia più un ruolo dal 2019 nel rapporto con l’amministrazione comunale. Il comitato c’è ancora e lancia le sue proposte nel ricordo di Franz Riccobono, con in più l’apporto del docente universitario ed ex asssessore Dario Caroniti.

All’intellettuale messinese Riccobono, morto di recente, è dedicata proprio l’edizione 2022 della manifestazione. Un ritorno dopo lo stop da pandemia. E, nel frattempo, i componenti dello storico Comitato chiedono interventi strutturali per una manutenzione non solo ordinaria di tutta la struttura.

All’incontro di stamattina, davanti alla sede dell’associazione “Amici del museo nazionale di Messina”, lì nella tana creativa di Riccobono, erano presenti Nino Di Bernardo, Sandro Fumia, Franco Molonia, Marco Grassi, Daniela Conti, tra gli altri.

“Necessario il restauro della macchina festiva”

Se Nino Di Bernardo invoca “la metalloscopia” e tutta una serie d’interventi per restaurare la macchina festiva, che necessita di una “manutenzione straordinaria e una solida programmazione, Caroniti ha rivendicato la natura indipendente del Comitato, che “storicamente ha criticato e orientato le scelte delle varie amministrazioni comunali”.

Nino Di Bernardo e la foto di Riccobono nello studio dell’intellettuale messinese

Le dichiarazioni degli assessori sullo stato della Vara

Sullo stato della struttura, così si erano espressi, nel mese di luglio, gli assessori Caruso e Minutoli: “A seguito di affidamento a uno studio di Ingegneria meccanica per la revisione della parte strutturale della Vara, è stata già effettuata la perizia tecnica ed eseguito il controllo. Un controllo, come da protocollo, sia di tipo visivo che magnetoscopico. E, ove ritenuto necessario, anche spessimetrico ad ultrasuoni degli elementi che compongono il corpo principale della Vara”.

“Il totale controllo di tutte le saldature – hanno aggunto gli assessori – ne ha evidenziato l’integrità, a eccezione di un unico punto di saldatura per il quale è stata necessaria la rimozione e la riparazione”.

“Il Comitato recuperi il rapporto tra élite e popolo nello spirito della Vara”

Riguardo all’incontro di oggi, nel nome del Comitato Vara, ha messo in evidenza sempre il professore Caroniti: “Risulta legittimo che l’amministrazione attuale si avvalga di consulenti esterni, tecnici che la supportino per le corde, i giochi piroctenici o altro. Tuttavia, appare necessario, al tempo stesso, che il Comitato valorizzi la propria autonomia rispetto alle amministrazioni comunali, non solo l’attuale. Il Comitato può recuperare quel legame, che è venuto meno nel corso dei decenni storici, tra élite della città e popolo, nello spirito della manifestazione dedicata all’Assunta”.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007