Panoramica, al via i lavori di messa in sicurezza: interventi per 2,5 mln VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Panoramica, al via i lavori di messa in sicurezza: interventi per 2,5 mln VIDEO

Matteo Arrigo

Panoramica, al via i lavori di messa in sicurezza: interventi per 2,5 mln VIDEO

martedì 21 Settembre 2021 - 13:49

L'ammodernamento spazia su più fronti: dalle barriere di sicurezza ai marciapiede; dalla sostituzione dei giunti alla posa dell’asfalto

La Città metropolitana ha stanziato 2 milioni e mezzo di euro per gli interventi di messa in sicurezza della Panoramica (Sp 43 Bis), che saranno realizzati con fondi del Master Plan. I lavori prenderanno il via nei prossimi giorni. La consegna all’impresa Linera costruzioni srl del consorzio Fenix, ha avuto luogo questa mattina, alla presenza del sindaco, Cateno De luca, il quale ha illustrato l’opera di ammodernamento dell’importante arteria. L’intervento si protrarrà per un anno. E spazia su più fronti: dalle barriere di sicurezza ai marciapiede; dalla sostituzione dei giunti alla posa dell’asfalto. Presenti alla consegna dei lavori anche il

dirigente della direzione viabilità della Città Metropolitana Salvo Puccio, il capo di Gabinetto, Roccaforte; il Rup, l’ingenere Anna Chiofalo ed il direttore dei Lavori, ingegnere Maiorana.

Si proseguono i lavori eseguiti tre anni fa

L’intervento rappresenta il completamento dei lavori già appaltati ed eseguiti nel 2018 con i quali si è provveduto alla ricostruzione del piano viabile, in conglomerato bituminoso, dei tratti più ammalorati, al rifacimento della segnaletica orizzontale, alla pulitura di alcuni pozzetti per lo smaltimento delle acque meteoriche ed al ripristino delle barriere di sicurezza incidentate.

Grazie a questi interventi, che hanno eliminato lo stato di pericolo incombente della strada si è potuto consentire nuovamente il transito ai motocicli ed è stata anche disposta un’ordinanza per l’aumento del limite della velocità per renderlo più adeguato alle caratteristiche geometriche della carreggiata stradale. I lavori non sono ancora iniziati ed intanto si pensa già al terzo lotto. Ci sono già a disposizione 250mila euro per la progettazione di un ulteriore intervento per la prosecuzione della Panoramica sino a Mortelle. Un altro chilometro e mezzo “strategico”.

Ecco cosa prevede l’intervento

I lavori in consegna oggi prevedono la messa in sicurezza e l’adeguamento definitivo dell’importante arteria viaria. Ecco cosa è previsto nel dettaglio:

1. risagomatura della pavimentazione stradale per ripristinare la regolarità del profilo longitudinale e trasversale con conglomerato bituminoso (strato di collegamento);

2. formazione dello strato d’usura della pavimentazione stradale che non era stata manutenuta col precedente appalto – in entrambi i sensi di marcia, in particolare:

– dalla progressiva chilometrica 2+780 alla 6+050 della carreggiata lato monte;

– dalla progressiva 3+000 alla 4+900 della carreggiata lato mare

– nelle rampe di entrata e di uscita dello svincolo “Papardo”;

3. ripristino della preesistente segnaletica orizzontale;

4. implementazione di qualche segnale stradale verticale di preavviso prima della rotatoria di Faro Superiore lato monte

5. rivestimento in pietrame del muro di sostegno esistente alla chilometrica 2+700;

6. la sostituzione delle barriere di sicurezza incidentate e di parte di quelle non più rispondenti alle normative.

Nuova illuminazione e sistemazione dei marciapiedi

Con le opere consegnate oggi, che permetteranno di eliminare le restrizioni sulla velocità imposte dall’attuale grado di sicurezza della Panoramica, si è anche previsto di risolvere il problema connesso alla sicurezza degli attraversamenti pedonali.

La strada, situata all’esterno del centro abitato, non è raggiunta dalla pubblica illuminazione: questo, associato all’elevata velocità di percorrenza dell’arteria, rende pericoloso l’attraversamento dei pedoni, soprattutto in ore serali. Si è pertanto deciso di provvedere all’illuminazione puntuale degli attraversamenti con la collocazione di pali provvisti di pannelli fotovoltaici con attivazione automatica dell’accensione permanente del corpo illuminante nelle ore notturne. I proiettori a Led di segnalazione si attivano tramite pulsante o sensore, ed un sistema di trasmissione wireless permetterà l’attivazione su entrambi i lati della strada.

Verranno inoltre messi in sicurezza i marciapiedi in entrambe le carreggiate, mediante la sistemazione del piano di calpestio, con una stesa di conglomerato cementizio (previa demolizione della parte disconnessa) della parte superficiale del camminamento ed alla sistemazione del tratto mancante dal km 5+070 al km 5+885 lato monte. Infine, saranno collocati i giunti di dilatazione, del tipo elastometrico di piccolo scorrimento con elementi in neoprene armato, per gli impalcati di tutti i viadotti esistenti dalla progressiva chilometrica 6+400 alla progressiva 8+730, sia nella carreggiata lato monte che in quella lato mare.

Completamento della Panoramica dello Stretto tratto Granatari- Mortelle

A seguito di finanziamento ottenuto dalla Città Metropolitana di Messina dal Mit è stata pubblicata la gara d’appalto per l’acquisizione del progetto esecutivo del completamento della Panoramica dello Stretto; la gara è stata espletata ed aggiudicata. La scelta progettuale, già redatta ed acquisita da parte della Città Metropolitana, ha lo scopo di completare il tracciato della SP 43 bis Strada panoramica dello stretto alla SS 113 dir attraverso un collegamento adeguato a partire dalla rotonda di Granatari con il fine di dotare il tessuto urbano della zona nord di una alternativa alla litoranea, che consenta un veloce flusso viario nella direzione del centro cittadino e verso gli imbocchi autostradali. Il progetto, che sarà a breve sottoposto all’attenzione del Comune di Messina per la dichiarazione di pubblica utilità e l’avvio delle procedure preliminari all’esproprio, verrà presentato in apposita e prossima conferenza stampa in uno agli altri progetti di viabilità che interessano la zona nord della Città.

3 commenti

  1. Poi prendi le salite( vedi salita catena, Salita Principe )e ti metti le mani nei capelli.

    6
    4
  2. Ma che idiozia! La Panoramica, come dice il nome, dovrebbe essere essa stessa un’attrazione turistica, come la Corniche JFK a Marsiglia!

    Dossi, aree verdi e piste ciclabili..! Invece attualmente e’ allestita come uno svincolo autostradale. Infatti i Messinesi la usano come un circuito…. e ci muoiono…

    Quindi, cosa si pensa bene di fare??? Ripristinare i guard rail e alzare i limiti di velocita’.
    Mi raccomando, completate e alzate le barriere! Non si sa mai la vista dello Stretto distragga i piloti dalle traiettorie. Nei punti piu’ impegnativi, mettete pure i copertoni!

    Bravi, genii. Complimenti.

    9
    9
  3. Ma sopratutto il Sindaco
    1)faccia in modo che i marciapiedi siano pienamente fruibili e sicuri, per chi voglia passeggiare, o, piuì semplicemente farsi una corsetta, dando un’occhiata al bel panorama dello Stretto ;

    2) che la “piazzetta degli innamorati” (per usare un’espressione eufemistica), non subisca piu’ il regolare, indecoroso e pericoloso degrado, dato dal progressivo accumularsi di rifiuti, carte, preservativi usati, vetri rotti, lampade messe fuori uso tramite pietre o proiettili di vario genere. Detta piazzetta deve restare un punto panoramico, non divenire un pubblico letamaio.

    9
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x