Quei torrenti che avvelenano il mare e devastano la costa. IL VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Quei torrenti che avvelenano il mare e devastano la costa. IL VIDEO

Silvia De Domenico

Quei torrenti che avvelenano il mare e devastano la costa. IL VIDEO

martedì 02 Maggio 2017 - 10:46

A deturpare chilometri di coste è il continuo sversamento di liquidi fognari attraverso i torrenti. Nonostante i continui controlli e successivi interventi e nonostante un’indagine interforze che ha portato, lo scorso mese di dicembre ad una serie di provvedimenti del magistrato per inquinamento ambientale, la situazione è rimasta immutata. Nessun controllo serio da parte delle amministrazioni competenti sui torrenti che, divenuti discariche abusive e “portatori di liquami” devastano le spiagge e le rendono inutilizzabili. E se la Capitaneria di Porto interviene, appena 24 ore dopo tutto ritorna come prima

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Prego di indicare gli scarichi fognari. Nella riviera che va dall’Annunziata a Ganzirri, esistono degli scarichi pluviali, acque piovane, fontane pubbliche ect..ma scarichi che indicano presenza di residui fecali, di carta igienica, di detersivi ed altro materiale tipico degli scarichi fognari, ho fatto un giro senza notarne alcuno. Bisogna distinguere tra uno scarico pluviale, innocuo, o uno scarico fognario, che va subito denunciato ed è anche semplice andare a monte dello scarico ed individuare i responsabili.
    Bisogna anche aggiungere che uno scarico di fogna puzza anche a un km. di distanza e che il mare si intorbidisce per centinaia di metri. Quindi facile da notare.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007