Rifiuti a Reggio Calabria, a rione Marconi "lordazzi" in azione alla luce del sole - VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Rifiuti a Reggio Calabria, a rione Marconi “lordazzi” in azione alla luce del sole – VIDEO

Mario Meliadò

Rifiuti a Reggio Calabria, a rione Marconi “lordazzi” in azione alla luce del sole – VIDEO

martedì 13 Aprile 2021 - 17:42

Qui le microdiscariche en plein air si riformano appena drenate dalle ruspe. E c'è chi getta immondizia in strada con tanto di carriola, certo dell'impunità

Rione Marconi, quartiere difficilissimo della periferia Sud di Reggio Calabria. Potremmo sorvolare sull’importante spaccio di droga, sulla vicinanza talora criminogena con gli “insediamenti spontanei” a ridosso dell’ex “208” e dell’ospedale “Eugenio Morelli”.
Ma è ben difficile non soffermarsi sugli immensi cumuli d’immondizia che a qualsiasi ora del giorno e della notte, qui, fanno bella – si fa per dire – mostra di sé.
Il video che abbiamo girato in queste ore per Tempostretto parla più di mille belle frasi: rifiuti d’ogni tipo, ovunque, sulla pubblica via.
Come potrete apprezzare anche al ralenti…, c’è chi per fare prima afferra direttamente una scalcinata carriola, in modo da gettare rapidamente rifiuti a quintali (però con la mascherina antiCovid, eh) nelle improvvisate microdiscariche a cielo aperto, sempre le stesse nei medesimi punti di sempre, certo dell’impunità.
…Anche questo, per tantissimi lordazzi – per riutilizzare un termine sovente utilizzato dagli stessi amministratori della cosa pubblica -, un dato apparentemente immutabile.
Intanto, topastri (non nel senso metaforico) girovagano felici per il corso Garibaldi, arteria principale di Reggio Calabria. Che per smaltire i suoi scarti – temporaneamente, si capisce; ché l’eterno è di là da venire – utilizzerà la discarica in località La Zingara di Melicuccà: il “la” alla riapertura, previa progettazione idonea alla bonifica del sito, è giunto direttamente dall’assessore regionale all’Ambiente Sergio De Caprio; “Capitano Ultimo”, quello che aveva detto che nella visione della Regione Calabria sui rifiuti l’ultima cosa da fare era continuare a tenere aperte le discariche.

Articoli correlati

6 commenti

  1. Domenico Surace 14 Aprile 2021 17:10

    Si certo i lordazzi in azione,ma il primo lordazzo in azione non è colui o coloro che dovrebbero garantire la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti? che fanno costoro?si grattano la schiena dalla mattina alla sera.perche’ non viene fatto funzionare il termovalorizzatore?

    4
    1
  2. Perché non pattugliare con le forze dell ordine e le telecamere e fare multe salate, invece di fare pagare tasse esorbitanti a onesti cittadini?

    1
    0
  3. Invece di lamentarsi perché non chiamano le forze dell’ordine, occorre presidiare davanti a tanta indecenza

    1
    1
  4. Quindi adesso sarebbero “lordazzi” coloro che non vogliono tenersi la spazzatura dentro casa per giorni e giorni?
    Perché non passano a raccogliere la spazzatura?!
    Questa è una domanda da fare!

    1
    0
  5. Francesco Martino 16 Aprile 2021 20:33

    È da un mese che non viene raccolta la spazzatura, compresa la carta. Raggiunti diverse volte telefonicamente sia l Avr che il numero di whatsapp di differenZIAMOLA, ci rispondono provvediamo. La colpa oltre ad essere dei “lordazzi” è di chi amministra questa città, che non è all altezza neanche di gestire un condominio.

    0
    0
  6. Ritorneranno i cassonetti … Nel frattempo , che si stiano pagando le tasse per poi ridurci a sporcare ”davanti casa nostra” è fuori discussione , ma il lordazzo seriale pervertito è una mutazione genetica in forte espansione. Dovete quindi tenervi la vostra spazzatura sotto casa vostra perché avr (pessima , pessimissima reputazione) non deve
    cmq raccoglierla agli svincoli stradali
    o per vie elette al deturpo . Dovete semplicemente tenervela sotto casa vostra , ordinata e in doppio sacchetto e ricordate anche ai vostri figli che le tasche servono anche per tenere le carte cartacce cartine che non vanno buttate a terra se non troviamo un cax di cestino ogni 25 metri .

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x