A Messina scooter aspira cacca e mille cestini per le deizioni dei cani

A Messina arrivano gli scooter “aspira cacca”. Per ripulire strade e marciapiedi

Redazione

A Messina arrivano gli scooter “aspira cacca”. Per ripulire strade e marciapiedi

venerdì 07 Agosto 2020 - 17:30

Per risolvere il problema delle deiezioni canine lasciate sui marciapiedi ecco la soluzione. E intanto installati già 300 cestini per la raccolta

Uno scooter dotato di aspiratore per le cacche dei cani. Anzi, per la precisione tre. Messinaservizi Bene Comune ha acquistato i primi tre ciclomotori che serviranno  ad eliminare le deiezioni canine sui marciapiedi e su tutte le aree pubbliche. Il test è stato fatto questa mattina. In pratica un operatore a bordo dello scooter intercetterà le cacche non raccolte da padroni evidentemente poco civili e le raccoglierà con l’aspiratore montato sul due ruote. Un esperimento già fatto in qualche altra città e che adesso arriva a Messina.

Come funzionano

Nel dettaglio, si tratta di speciali ciclomotori con aspiratori per la rimozione delle feci canine da strade e marciapiedi, e di una lancia per la pulizia e disinfezione della strada. Dopo la rimozione delle feci, l’apparecchio rilascia un prodotto deodorante e disinfettante per abbattere i cattivi odori e disinfettare la superficie su cui erano depositate le feci.

“Con l’utilizzo di questi mezzi – afferma il presidente di Messinaservizi Bene Comune Giuseppe Lombardo – che possono anche salire sui marciapiedi, previa autorizzazione per servizio pubblico, al fine di rimuovere le deiezioni canine, non ci sono più alibi per chi passeggia con gli animali”.

Mille cestini per la raccolta dei bisogni

Nel frattempo, infatti, sono già stati installati 300 dei 1000 contenitori previsti per la raccolta delle deiezioni canine, tutti geolocalizzati e con codice QR Code per verificare l’espletamento del servizio da parte degli operatori operatori. “Speriamo nella buona educazione dei nostri concittadini, ma qualora ci fossero ancora strade ‘infestate’ da questi escrementi, per colpa di chi ancora non vuole abbandonare cattive e vecchie abitudini, noi interverremo con i nostri “ operatori a due ruote’”. Contestualmente aumenteranno i controlli da parte dei vigili urbani e degli Ispettori ambientali comunali che presto entreranno in servizio”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

13 commenti

  1. Adesso ripetano la stessa prova su un marciapiede messinese con medie condizioni di larghezza ed occupazione sul quale non si riesce neanche a volte ad andare a piedi o passare con il passeggino e non su un marciapiede scelto ad hoc per le telecamere.

    9
    6
    1. Arcistufo secondo me tu sei raccomandato , tempostretto pubblica ogni tua elucubrazione ,

      8
      4
  2. Sergio Martino 7 Agosto 2020 18:39

    Lodevole iniziativa, ma domando tutto questo quanto è costato alle casse del comune….
    Basterebbe multare in maniera salata tutti gli incivili, si potrebbero incassare milioni di euro!!!
    A proposito dei cestini…faranno la stessa fine di quelli installati tanto tempo fa!!!
    Mah
    Fa rabbia che c’è una città piena di erbacce e spazzatura non tolta lungo le strade…visto la scomparsa dei netturbini per lo spazzamento!!

    16
    1
  3. Bisogna vedere chi guiderà questi motorini, se sono volenterosi come me la caccia rimarrà sui marciapiedi, come la spazzatura e le erbacce.

    2
    2
  4. Ma stiamo scherzando? Queste sono sassate che arrivano alle persone che amano la loro terra,il suolo dove camminano. Ma perchè gli incivili la devono spuntare sempre? È un messaggio sbagliato: d’ora in poi cacca per tutti tanto paghiamo noi BRAVA GENTE CHE CERCHIAMO DI RISPETTARE CHI PASSA DOPO DI NOI…

    9
    1
  5. La città è troppo vasta per essere sorvegliata (e pulita perennemente) e i mezzi a disposizione sono insufficienti . Ci vogliono più telecamere per immortalare tutti quegli incivili che sporcano e vandalizzano la nostra bella Messina. Quando si propose che ogni cittadino poteva immortalare e segnalare alle autorità competenti, si gridò allo sceriffaggio, all’odio e alla violazione della privacy. Il cittadino onesto e che non ha nulla da nascondere non teme ne telecamere e ne segnalazioni.

    8
    2
  6. Che scena.. Roba da ZELIG… Mi chiedo se è uno scherzo.!!!! Ma vigilare sulle persone che con il cane al seguito sono muniti di sacchetti e paletta… Non sarebbe stato più semplice? Ma non c’è nessuno che protesta? Nessuno che si sente preso in giro? È un’offesa all’intelligenza delle persone… Ma uno slancio di dignità.. Di senso civico.. Di rispetto per la città in cui cresceranno i vostri figli? Io mi sento umiliato e mi vergogno per tutti i cittadini accondiscendenti.. Mi vergogno di finire ogni settimana a striscia la notizia.. Non vi rendete nemmeno conto di che impressione e opinione hanno di Messina nel resto d’Italia.
    Bah

    6
    3
  7. COME SEMPRE NE PENSA UNA PIù DEL DIAVOLO , INIZIATIVA INCANTEVOLE BISOGNEREBBE IMITARLO IN TUTTA ITALIA ,” LO FACCIAMO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PER FAVORE ADESSO SICURAMENTE CI SARA’ UN NUMERO VERDE PER CHIAMARE E SEGNALARE PENSO?? OPPURE TROVEREMO LO SCOOTER CHE VIAGGIA SULLE BANCHINE IN CACCIA DI ” CACCA “SIAMO DAVVERO ARRIVATI ALLA FRUTTA , LE STRADE COLABRODO LE ERBACCE CHE SONO UN FIORE ALL’OCCHIELLO ALL’INGRESSO DELLA CITTA’ COSA FA QUESTO SCIENZIATO CERCA …….. PER STRADA !!!!

    3
    4
  8. Soddi ittati…

    6
    4
  9. il malpensante 8 Agosto 2020 08:43

    Riterrei giusto che le spese per gestire questo nuovo servizio, reso necessario dalla inciviltà dei proprietari dei cani e dai gattari, non ricadessero sui cittadini ma venisse istituita una tassa a carico dei proprietari degli animali.
    Chi sporca PAGHI.

    4
    1
  10. Se le strade e i marciapiedi sono pieni di cacca ,ci si lamenta che nessuno li toglie ,se vengono tolti ci si lamenta per la mania di protagonismo ; ci si lamenta per la spesa effettuata per l’acquisto degli scooter e chi li guiderà; si suggerisce di pedinare i possessori di cani per fare anche cassa perchè questi provvedimenti offendono l’intelligenza di qualcuno . Ricordo a tanti che Messina ha circa 230.000 abitanti e i cani non so quanti sono ma da quello che si vede per strada sono molti. Chi dovrebbe controllare , la polizia municipale che sono circa 300,( per strada molto meno, credo nemmeno 100) o chi? Criticare per criticare serve poco, fare proposte serie è meglio.

    2
    0
  11. La verità è che ci sono più cani che persone. Puzzano, cagano, abbaiano in continuazione. I proprietari pensano che piaccia a tutti vivere in una stalla. Si godano loro l’olezzo delle loro abitazioni. Un popolo di punkabbestia.

    4
    1
  12. in effetti Messina è una città de cacca tanto è vero che per le strade anzicchè profumo de fiori c’è un gran feto che se muore

    3
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007