A Villa San Giovanni (RC) la campagna sulla violenza intra-familiare della Polizia - Tempostretto

A Villa San Giovanni (RC) la campagna sulla violenza intra-familiare della Polizia

Dario Rondinella

A Villa San Giovanni (RC) la campagna sulla violenza intra-familiare della Polizia

sabato 11 Settembre 2021 - 15:05

La Polizia di Stato ha stazionato con il proprio camper, dialogando con i cittadini presenti e distribuendo anche opuscoli e materiale illustrativo.

Giovedì e venerdì, a Villa San Giovanni si è svolta una campagna di informazione e sensibilizzazione sul fenomeno, purtroppo sempre più ricorrente, delle violenze intra-familiari e del disagio giovanile che ne consegue, organizzata dall’amministrazione comunale. In occasione di questa iniziativa, la Polizia di Stato, con le competenze del personale della Divisione Anticrimine e del Commissariato . di Villa San Giovanni, ha manifestato la propria vicinanza stazionando con il camper della Polizia di Stato presso la Piazza ex delegazione municipale di Cannitello, dialogando con i cittadini presenti e distribuendo anche opuscoli e materiale illustrativo.

Nella serata di ieri, a conclusione dell’evento, si è tenuto un incontro durante il quale sono intervenuti il prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani, il sindaco di Villa San Giovanni, Maria Grazia Richichi, il dirigente del locale Commissariato, il vice questore, Serafina Di Vuolo, l’assessore alla legalità, Francesca Anastasia Porpiglia e Tiziana Catalano, psicologa dei servizi sociali del Comune. Il personale della Polizia di Stato, nella circostanza, ha illustrato ai cittadini gli aspetti giuridici e procedurali della normativa sulla violenza di genere, nonché gli aspetti operativi delle Forze dell’Ordine che sono quotidianamente impegnate a tutela delle vittime di violenza.

Nell’ambito delle raccomandazioni sui rischi connessi a tali fenomeni, sono state fornite informazioni sui contatti cui fare riferimento in caso di necessità (il 112 NUE, il Commissariato di PS online e l’app YOUPOL) e sugli strumenti di prevenzione e tutela, fra i quali l’ammonimento del Questore, cui poter ricorrere per interrompere tempestivamente le condotte aggressive subìte ponendo fine alle situazioni di disagio e sofferenza ad esse correlate.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007