Acr Messina, colpaccio ad Acireale con il "timbro" della grande - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Acr Messina, colpaccio ad Acireale con il “timbro” della grande

Manuel Pernice

Acr Messina, colpaccio ad Acireale con il “timbro” della grande

domenica 07 Marzo 2021 - 17:15
Acr Messina, colpaccio ad Acireale con il “timbro” della grande

La capolista espugna meritatamente lo stadio "Aci e Galatea" grazie al gol di Addessi

Un segnale forte e chiaro al campionato. L’Acr Messina sbanca Acireale portando a casa tre punti pesantissimi. Prestazione maiuscola dei peloritani, che vincono con merito contro una diretta concorrente. A decidere il match è Addessi a inizio ripresa. I biancoscudati consolidano il primato e iniziano col piede giusto questo trittico di scontri diretti.

Predominio giallorosso

Il primo “squillo” del match è di marca peloritana. Al 16′ Addessi prova a “spaccare” la porta dalla distanza, Mazzini è attento e respinge. Partita molto maschia dei padroni di casa, autori di diversi falli. L’Acr Messina non si lascia intimorire e tiene in mano il pallino del gioco. Al 32′ l’Acireale si affaccia in area avversaria. Imbucata per Pozzebon che viene anticipato sul più bello da Cascione. Poco dopo i peloritani vanno a un passo dal vantaggio: inzuccata di Vacca respinta in corner da Mazzini. Sugli sviluppi del calcio d’angolo la conclusione di Lomasto si stampa sulla traversa. Adesso è un monologo biancoscudato, i peloritani aumentano i giri del motore per provare a sbloccare il match. Al tramonto della prima frazione si rendono ancora pericolosi prima con Cretella e dopo con la conclusione dalla distanza di Aliperta che si spegne di poco a lato.

Il gol partita di Addessi al 52′

La zampata di Addessi

Nella ripresa non cambia il copione del match. Al 50′ i peloritani trovano il meritato vantaggio. Calcio d’angolo battuto da Aliperta, Mazzini esce a vuoto e dopo un flipper in area Addessi insacca. Quattro minuti dopo Foggia prova a beffare il portiere con un pallonetto dalla distanza, ma Mazzini è attento e blocca. Nell’azione successiva veementi proteste dell’Acireale per un presunto fallo di mano in area di Arcidiacono. Ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 60′ Aliperta imbuca per Addessi che calcia, ma trova la respinta provvidenziale di Mazzini. Dieci minuti dopo passaggio “no look” di Foggia per Cretella a tu per tu col portiere strozza troppo il tiro. E’ un monologo giallorosso, ma gli uomini di Novelli non riescono a raddoppiare. Al 80′ i padroni di casa sfiorano il pareggio. Colpo di testa di Viscomi e Pozzebon che non arriva per un soffio. Nei minuti finali l’Acr Messina gestisce il match da grande squadre senza rischiare nulla. Il triplice fischio fa esplodere la gioia dei peloritani.

La traversa timbrata da Lomasto

ACIREALE – MESSINA 0-1
ACIREALE: Mazzini, Cannino (78′ C. La Vardera), Viscomi, Orlando, Tumminelli (85′ Celentano), Buffa (87′ De Felice), Cozza, D. La Vardera, Sanavarola, Souare (67′ Russo), Pozzebon. A disp. Ruggiero, De Pace, Ba, Iania, Mauceri. All. Fabio De Sanzo.
ACR MESSINA: Caruso, Cascione, Lomasto, Sabatino, Giofrè, Cretella, Aliperta, Vacca, Addessi (84′ Bollino), Foggia, Arcidiacono (67′ Cristiani). A disp. Lai, Lavrendi, Manfrellotti, Crisci, Mazzone, Boskovic, Polichetti. All. Raffaele Novelli.
ARBITRO: Aleksandar Djurdjevic di Trieste
RETE: 52′ Addessi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x