Secondo giorno, le porte restano chiuse. Nuovo appello della Croce Rossa - Tempostretto

Secondo giorno, le porte restano chiuse. Nuovo appello della Croce Rossa

Veronica Crocitti

Secondo giorno, le porte restano chiuse. Nuovo appello della Croce Rossa

venerdì 11 Ottobre 2013 - 07:35

"Servono stendini, pacchi di biscotti, the e termos". Le uniche parole che sembrano varcare quel cancello sigillato del Pala Nebiolo sono della Croce Rossa: "Se potete, aiutate".

Prima vera nottata per i 52 ragazzi ospiti al Pala Nebiolo di Conca d'Oro.

Ospiti "segregati", si potrebbe dire, almeno fin quando la Prefettura non deciderà di aprire le porte. Hanno spazi esterni, gazebo attrezzati, sedie e tavolini su cui rilassarsi, chiacchierare, godere del sole nostrano. Eppure sono chiusi, sigillatamente chiusi.

E Messina attende che si decida sul loro futuro, vuole sapere, conoscere.

“Gli abitanti della zona sono divisi in due categorie – spiega il consigliere della V Circoscrizione, Paolo Barbera – e questo è emerso dal consiglio che abbiamo tenuto due giorni fa, proprio sull’argomento. Alcuni hanno accolto la notizia positivamente, vogliono aiutare e ci domandano come sia possibile farlo. Altri, invece, hanno timore”.

Perchè proprio lì, accanto il Pala Nebiolo dell'Annunziata, sorge il nuovissimo Istituto d'Arte Basile.

“Alcuni genitori hanno fatto lamentele – ha aggiunto Barbera – perchè temono per i figli. Io la chiamo: paura del nuovo”.

Paura del nuovo, ma anche paura del non sapere, del non conoscere il futuro che attende questi giovani, provenienti da terre lontane, di guerra, giunti qui sui barconi degli scafisti della morte, così come li ha soprannominati l'Espresso.

Messina non sa, e attende.

Cosa? Un cenno, una decisione, un “adesso potete sapere” della Prefettura che sta coordinando e gestendo tutta l’accoglienza.

Gli unici appelli che giungono sono quelli della Croce Rossa che chiede generosità e solidarietà.

“Ci rivolgiamo a tutti: servirebbero stendini, pacchi di biscotti, the e termos. Se potete, aiutate anche voi con questi piccoli gesti”.

Veronica Crocitti

@VCrocitti

Tag:

8 commenti

  1. Hombre de barro 11 Ottobre 2013 08:19

    Aspettiamoci una rivolta con relativi roghi a breve… l’uomo è una brutta bestia e appena puo’ morde la mano che lo nutre.

    0
    0
  2. Paura del nuovo?? Ma quest’altro da dove è uscito?? Con ste frasi.Premettendo che è roba vecchia anzi vecchissima e ne abbiamo piene le scatole,la gente ha paura che uscendo in strada non si trovi qualcuno con un ascia in mano e poi dopo venga anche dichiriato incapace di intendere e di volere..In questo momento non c’e’ futuro nemmeno per gli italiani e pensiamo al futuro di questi che vengono qua pensando di trovare “L’America”.Gente protestate perchè avete ragione

    0
    0
  3. ma di cosa stiamo parlando? non si parlava di solidarietà? adesso sembra che siano stati estradati galeotti da chissà quale carcere di massima sicurezza… insomma, non cambia nulla ma l’unica cosa che resta valida è l’appello della Croce rossa.

    0
    0
  4. Alla faccia della solidarietà (cristiana o meno) e dell’altruismo! E’ proprio vero che ci siamo dimenticati di essere figli di emigrati…che vergogna

    0
    0
  5. Sentivo che hanno dato una specie di documento di riconoscimento per questi poveri sfollati.
    VORREI FAR PRESENTE…ANZI CHIEDERE….qualora la disperazione prenda il sopravvento a ci dovremo denunciare…

    0
    0
  6. Prima i materassi, poi le scarpe, adesso il the ed i thermos.
    Ma come fanno a dare aiuto se hanno dimostrato di avere meno di questi poveri disgraziati?

    0
    0
  7. Io i profughi non li voglio nella mia poverissima città, chi ha fatto richiesta si assuma l’onere di dargli da mangiare. A me da mangiare non mi da nessuno !!!!!!!!!!

    0
    0
  8. MA LA CARITHAS CON LE SUE MENSE DEL POVERO DOV E?? E LE SCORTE DELLA CROCE ROSSA ALLE SPALLE DELLA VIA BONINO E LA SEDE DI DISTRIBUZIONE DIETRO L UPIM IN CENTRO CITTA DOV E?? E LE SCORTE DI EMERGENZA DELLA PROTEZIONE CIVILE IN VIA ACIREALE DOVE SONO?? E LE MENSE DI SANT ANTONIO E CRISTO RE DOVE SONO??

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007