"Alan Kurdi" a Messina, fermati i tre scafisti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Alan Kurdi” a Messina, fermati i tre scafisti

Marco Ipsale

“Alan Kurdi” a Messina, fermati i tre scafisti

venerdì 06 Dicembre 2019 - 09:47
“Alan Kurdi” a Messina, fermati i tre scafisti

Hanno un’età compresa tra 21 e i 25 anni, sono originari rispettivamente del Sudan, della Somalia e del Senegal

Dopo aver pagato una somma di denaro nel paese di origine, sono stati trasportati in Libia dove hanno trascorso un periodo di prigionia in un campo di detenzione in attesa di intraprendere il viaggio verso l’Europa. Alcuni hanno subito torture e maltrattamenti e sono stati costretti a lavorare gratis, poi sono riusciti a partire.

I 61 migranti sbarcati a Messina dalla nave tedesca “Alan Kurdi”, dopo essere stati intercettati in difficoltà in acque internazionali, l’hanno raccontato alla Squadra Mobile della Polizia ed al Gico della Guardia di Finanza, mostrando anche alcuni video. Tutto risultato attendibile.

Le forze dell’ordine, col coordinamento della Procura di Messina, hanno individuato chi ha provveduto al trasferimento dei migranti a bordo di natanti di fortuna dalla costa africana. Sono tre, hanno un’età compresa tra 21 e i 25 anni, sono originari rispettivamente del Sudan, della Somalia e del Senegal, e ora sono stati fermati e portati al carcere di Messina Gazzi.

Sono tutti gravemente indiziati di aver commesso atti diretti a procurare illegalmente l’ingresso nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari dietro corresponsione di somme di denaro dall’importo variabile, con le aggravanti di aver commesso i fatti in relazione a più di cinque persone, esponendole a pericolo per la loro vita e incolumità fisica, sottoponendole a trattamento inumano e degradante.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007