Alì Terme. Frane e sicurezza a Capo Alì, Tavolo tecnico con i vertici dell'Anas - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Alì Terme. Frane e sicurezza a Capo Alì, Tavolo tecnico con i vertici dell’Anas

Carmelo Caspanello

Alì Terme. Frane e sicurezza a Capo Alì, Tavolo tecnico con i vertici dell’Anas

giovedì 23 Maggio 2019 - 10:06
Alì Terme. Frane e sicurezza a Capo Alì, Tavolo tecnico con i vertici dell’Anas

Riflettori puntati sul progetto della galleria paramassi. Presente il vicesindaco Nino Melato

ALI’ TERME – Si continua a lavorare per giungere alla soluzione definitiva dei gravi disagi che attanagliano Capo Alì, a causa delle ripetute frane che negli ultimi lustri hanno spesso diviso in due la riviera jonica messinese isolando i residenti. Soluzione definitiva che, com’è noto, passa dalla realizzazione della galleria paramassi.

L’opera rientra in un contesto più ampio che riguarda l’eliminazione delle criticità lungo tutto la Statale 114. L’argomento è stato al centro di un Tavolo tecnico che ha avuto luogo a Palermo, al quale hanno partecipato il direttore regionale dell’Anas Valerio Mele, la responsabile della Sicilia orientale Barbara Di Franco, l’ingegnere Cristiano Fogliano (capocentro di Messina) e il vicesindaco di Alì Terme, Nino Melato. La Tecno project di Roma è stata incaricata di redigere un progetto di fattibilità tecnico-economico (una sorta di preliminare) nell’ambito dell’importante lavoro di individuazione delle criticità lungo la Ss114.

Nel corso della riunione si è concordato di coinvolgere il commissario straordinario per il dissesto idrogeologico, Maurizio Croce, e di fissare un incontro anche con gli amministratori di Itala (paese che confina con Alì Terme e subisce in modo diretto le conseguenze delle frane a Capo Alì) e Scaletta Zanclea, che ha già un progetto per una galleria paramassi lungo il capo che la divide, a nord, dalla città di Messina. L’obiettivo è di mettere insieme le energie.

Al termine del tavolo tecnico, il vicesindaco di Alì Terme Melato si è detto “soddisfatto. Stiamo facendo importanti passi in avanti che lasciano ben sperare per la definitiva soluzione dell’annoso problema. C’è tanto da fare – prosegue l’amministratore – ma credo che siamo sulla buona strada. Ovviamente non abbasseremo la guardia, anzi. Va ricordato che non parliamo solo di disagi alla viabilità ma anche e soprattutto della sicurezza dei cittadini più volte messa a repentaglio, anche negli ultimi anni”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007