Incarico da 200mila euro dalla Sogesid di Roma a Iacomelli, dg Messina servizi - Tempostretto

Incarico da 200mila euro dalla Sogesid di Roma a Iacomelli, dg Messina servizi

Rosaria Brancato

Incarico da 200mila euro dalla Sogesid di Roma a Iacomelli, dg Messina servizi

venerdì 16 Novembre 2018 - 07:45
Incarico da 200mila euro dalla Sogesid di Roma a Iacomelli, dg Messina servizi

Nell'ambito del progetto del Ministero Creiamo PA, affidato nel maggio scorso prevede durata fino al febbraio 2023

Per l’attuale direttore generale di Messina servizi bene comune c’è un incarico a livello nazionale. Aldo Iacomelli figura infatti tra gli 89 esperti che la Sogesid spa di Roma ha selezionato nell’ambito del progetto Creiamo PA.

L’ingegnere è stato selezionato nell’ambito di una procedura che ha visto 10 partecipanti.

L’incarico da 201.485,00 euro per il periodo dal 14 maggio 2018 al 28 febbraio 2023 è relativo al “supporto tecnico specialistico Progetto Creiamo PA-competenze e reti per l'integrazione ambientale e per il miglioramento delle organizzazioni della PA-attuazione linea di intervento 4- Sviluppo e diffusione di procedure per il contenimento delle emissioni in atmosfera derivanti dalla combustione di biomassa ad uso civile"

http://www.sogesid.it/comunicazioni_legali_2018_2.html

Il progetto, avviato sul finire del 2017 e rivolto alle Pubbliche amministrazioni è a cura del Ministero dell’Ambiente ed attinge a fondi comunitari che con la Sogesid (società in house del Ministero) ha siglato una convenzione. L’ obiettivo è rafforzare la capacità amministrativa e sostenibilità ambientale nelle politiche pubbliche affinché il principio di sostenibilità ambientale divenga sempre più parte integrante delle politiche pubbliche.

I bandi rivolti agli esperti riguardavano una serie di settori, dalle misure di adattamento ai cambiamenti climatici, alla mobilità urbana sostenibile, alla gestione integrata e partecipata dei bacini e sottobacini idrografici, alla gestione di Programmi e progetti cofinanziati da fondi strutturali. I profili richiesti riguardavano i vari campi della sostenibilità ambientale. In particolare gestione e uso sostenibile della risorsa idrica, tutela degli ambienti marini, uso efficiente delle risorse ed economia circolare, prevenzione e gestione dei rifiuti, Valutazioni Ambientali, VIncA , gestione ambientale ed energetica nelle Pubbliche amministrazioni, sviluppo e diffusione di procedure per il contenimento delle emissioni in atmosfera derivanti da combustione di biomassa all’uso civile. Il progetto “CReIAMO PA” vede la collaborazione di Ministero dell’Ambiente, Agenzia per la Coesione Territoriale, Dipartimento della Funzione Pubblica e Sogesid Spa: è cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, a valere sul PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. Tra le sue peculiarità vi è la realizzazione di attività formative e informative destinate al personale già in forza presso le amministrazioni regionali e locali, dislocate sull’intero territorio nazionale.

SOGESID Spa è la società di ingegneria e di assistenza tecnica «in house providing» del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM).
Il suo capitale sociale è pubblico e interamente detenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il personale supera le 500 unità e opera nelle sedi di Roma, Napoli, Palermo e Catanzaro.
Nata nel 1994 come “Società per la Gestione degli Impianti Idrici”, è stata inizialmente impegnata nel Mezzogiorno d’Italia e in particolare come concessionario della gestione di alcuni impianti nella Regione Campania. Nel tempo la sua attività si è ampliata e radicata in tutti i terreni della tutela ambientale.

I tecnici della Sogesid sono al fianco delle amministrazioni nazionali e locali, per:

la salvaguardia delle risorse idriche;

le bonifiche dei siti inquinati;

l’offerta di servizi di assistenza tecnica professionale in campo ambientale;

la gestione del ciclo dei rifiuti;

il contrasto al dissesto idrogeologico e la difesa del suolo;

la cooperazione internazionale in campo ambientale;

Le competenze della società oggi si articolano in tutta Italia, con circa 200 commesse.

Stando al sito della Sogesid, sezione “amministrazione trasparente” l’incarico è stato affidato nel maggio scorso per durare fino a febbraio 2023, non è dato quindi sapere se nel frattempo l’ingegnere Iacomelli abbia rinunciato o se il rapporto sia stato interrotto.

Il sito della Messina servizi bene comune nella sezione “amministrazione trasparente” è invece alquanto carente, pertanto non sappiamo se il contratto stipulato a fine febbraio con Iacomelli preveda un rapporto a tempo pieno ed a titolo esclusivo (sebbene riteniamo debba essere così trattandosi di manager di una società pubblica). Né sappiamo se il contratto preveda deroghe o autorizzazioni o nulla nel caso di eventuali consulenze con aziende o società pubbliche o private di tale portata, purchè compatibili in termini di impegno e settore.

Non sappiamo quindi se il Cda attuale o quello precedente fossero a conoscenza dell’incarico, se abbiano autorizzato deroghe o se il fatto sia ininfluente ai fini del rapporto contrattuale.

Rosaria Brancato

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007