Usò furgone dell'Ato 3 per trasportare un gommone: nuovo avviso per Ruggeri - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Usò furgone dell’Ato 3 per trasportare un gommone: nuovo avviso per Ruggeri

Redazione

Usò furgone dell’Ato 3 per trasportare un gommone: nuovo avviso per Ruggeri

mercoledì 23 Gennaio 2013 - 13:12
Usò furgone dell’Ato 3 per trasportare un gommone: nuovo avviso per Ruggeri

Dopo l'arresto di ieri adesso l'ex commissario dell'Ato 3 Antonio Ruggeri è stato raggiunto da un avviso di chiusura delle indagini con l'ipotesi di reato di peculato. E' indagato nell'inchiesta sull'utilizzo a scopi privati del furgone dell'azienda partecipata. Chiesta l'archiviazione per la parte relativa ai viaggi con l'auto dell'Ato 3 fra Messina e Falcone dove Ruggeri possiede una residenza estiva.

Nuovo provvedimento giudiziario per Antonio Ruggeri da ieri ai domiciliari con l’accusa di essersi accreditato 136.000 euro quale liquidazione per i quattro anni trascorsi come commissario dell’Ato 3. Denaro che non gli sarebbe spettato trattandosi di incarico a titolo gratuito. Ma all’inchiesta sulla liquidazione ne procedeva parallelamente un’altra, quella sull’utilizzo di un furgone dell’Ato 3 per scopi privati. Per questa vicenda il Procuratore aggiunto Ada Merrino ed il sostituto Liliana Todaro hanno inviato a Ruggeri un avviso di chiusura indagini sempre con l’ipotesi di reato di peculato. Il fascicolo era stato aperto alla fine del 2011 dopo l’invio di una denuncia anonima. Le indagini degli uomini della sezione di PG della Polizia consentirono di scoprire che un furgone dell’Ato 3 sarebbe stato impiegato per raggiungere Larderia da Falcone. Alcuni dipendenti della società furono sentiti e confermarono che il mezzo era servito per trasportare un gommone appartenente a Ruggeri che doveva essere riparato in un’officina navale di Larderia. Il gommone fu prelevato dalla villa di Portorosa di Ruggeri da alcuni dipendenti che lo trasportarono a Messina. E poi effettuarono il percorso opposto per riportarlo a Falcone. I viaggi furono registrati al casello autostradale di Falcone il 21 ed al 30 luglio 2011. La Procura ha invece chiesto al gip l’archiviazione per Ruggeri per la tranche dell’inchiesta relativa ai viaggi effettuati dall’ex commissario liquidatore con l’auto di servizio nell’estate 2011 sempre fra Messina e Falcone. Un recente orientamento giurisprudenziale legittimerebbe l’uso dell’auto di servizio per raggiungere l’abitazione privata anche quando questa si trovi fuori dal Comune di residenza.

Tag:

12 commenti

  1. viaggi viaggetti, bene bene

    0
    0
  2. Queste storie fanno capire quanto è basso il livello di questi signori. Credo che per ricoprire cariche di questo tipo bisogna essere dotati di un’intelligenza abbastanza buona, ma quando escono queste notizie mi rendo conto che la materia grigia non abbonda… Anche un bambino sa che una cosa di queste prima o poi esce, è chiaro. Coinvolgendo altre persone è normale che la notizia fa il giro prima negli ambienti familiari e tra gli amici e dopo un pò arriva in procura. Il trasporto di un gommone da portorosa a Messina e viceversa credo che non possa costare più di 500€.

    0
    0
  3. ha lo stesso vizietto del suo grande maestro. che vergogna!!!!

    0
    0
  4. mi sa che si è trovato il capro espiatorio…

    0
    0
  5. Ha avuto un buon maestro in fatto di Peculato: Mr. “ho completato il 99% del programma e mi dimetto da sindaco”

    0
    0
  6. ma non era suo il furgone?

    0
    0
  7. leggittima i viaggi anche quando la residenza è fuori Comune? ma cosa vuol dire? che è residente a Falcone e non a Messina? devovo andare a lavorare con l’asino altro che auto blu’.

    0
    0
  8. ogni giorno, sempre piu’ rabbia…io sn disoccupato, e ancora non posso saldare il costo del funerale di mia madre….e intorno tanto spreco…che ingiustizia!

    0
    0
  9. Sarebbe l’ora di fare un pò di pulizia…….e qui a Messina ce n’è tanta da fare, peccato che tanti continuano ad essere intoccabili!

    0
    0
  10. NON SI CAPISCE PERCHE’ NELLA PRIMA REPUBBLICA, POLITICI COME LEANZA (PRESIDENTE REGIONE), MERLINO (DEPUTATO REGIONALE) SONO FINITI IN GALERA PER MOLTO MENO E SENZA PROCESSO.
    INVECE IN QUESTA REPUBBLICA DELLE BANANE GENTE COME RUGGERI VIENE LASCIATO AGLI ARRESTI DOMICILIARI, CON FACEBOOK, CELLULARI, CALDOBAGNO DE LONGI E CICCIATINE VARIE………..
    MAGISTRATURA A DUE VELOCITA’!!!!!

    0
    0
  11. non và al gabbio perchè hanno paura di quello che potrebbe

    raccontare.

    Messina è una cloaca, se apri troppo il coperchio c’è

    cacca per tutti……..

    0
    0
  12. puzza di bruciato 24 Gennaio 2013 17:59

    Ma dai con tante altre cose da controllare e denunciare molto più gravi ci si attacca al trasporto del gommone!!!! Mi domando: ma come con tutti quegli incarichi con tutti quegli impegni dove era richiesta la sua professionalità aveva anche tempo di scorrazzare per mare… ma chi era mandrake…

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x