Operatore di MessinaServizi preso a sprangate perché spazzava a piazza Cairoli - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Operatore di MessinaServizi preso a sprangate perché spazzava a piazza Cairoli

Operatore di MessinaServizi preso a sprangate perché spazzava a piazza Cairoli

sabato 23 Giugno 2018 - 16:53
Operatore di MessinaServizi preso a sprangate perché spazzava a piazza Cairoli

A denunciare l'episodio è direttamente la società attraverso la sua pagina Facebook. Protagonisti della vicenda un operatore intento nella pulizia di piazza Cairoli e un anziano infastidito dalla polvere che si sollevava. MessinaServizi lancia un appello ai cittadini

All’alba di questa mattina un anziano ha colpito alla testa con una spranga il netturbino del quartiere, impegnato nella pulizia di Piazza Cairoli. La motivazione? “Se spazza si alza polvere". Era da un po' infatti che l'anziano creava disagi agli spazzini con provocazioni e insulti. A comunicarlo è direttamente Messinaservizi dalla sua pagina Facebook che ha voluto così denunciare un episodio di violenza e inciviltà nella speranza che i messinesi possano comprendere che la città ha bisogno di tutti per essere tenuta pulita.

Messinaservizi spiega che purtroppo non è il primo cittadino ad aver manifestato fastidio nei confronti del lavoro effettuato dagli operatori di MessinaServizi. «Senza andare lontano, nella nostra pagina, con un commento ad un post, qualcuno ha persino contestato la rimozione delle foglie secche dal marciapiede perché "davano un tocco di natura". A questo punto la domanda è lecita: come possiamo soddisfare le necessità di pulizia e decoro urbano per il messinese?».

Dalla società si chiede ai cittadini di prendere come esempio l'incidente accaduto questa mattina per riflettere su quali siano le priorità. E poi un appello: «Aiutateci a lavorare meglio per la città, scusateci se facciamo rumore all’alba con le spazzatrici, scusateci se facciamo polvere, portate pazienza. Per Messina, per i suoi cittadini ma anche per i suoi spazzini che non possono essere insultati o peggio feriti solo perché svolgono il proprio lavoro».

Tag:

2 commenti

  1. Solidarietà al dipendente di Messina Servizi, ma ….. c’è un ma! Perché tutti gli operatori che usano i tagliaerba non usano i teli di protezione? Nei cimiteri le tombe sono tutte scheggiate dai sassolini che schizzano come proiettili. Qualche giorno fa lungo la via Palmara sassolini schizzavano contro le auto in sosta e quelle in transito. Il responsabile dei lavori perché non dota il personale dei teli di protezione, come è obbligatorio fare?

    0
    0
  2. anche io vorrei prendere a bastonate uno spazzino ma non lo faccio perché davanti casa mia non ne passa uno da anni 🙁 (spero venga colta l’ironia del mio intervento) peace e love 🙂

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x