15a Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche a Messina per sostenere i più poveri - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

15a Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche a Messina per sostenere i più poveri

15a Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche a Messina per sostenere i più poveri

venerdì 18 Novembre 2011 - 21:21
15a Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche a Messina per sostenere i più poveri

E' stata presentata ieri la giornata di colletta alimentare che si terrà il prossimo Sabato 26 Novembre. La Fondazione Banco Alimentare da più anni opera anche a Messina e ha bisogno del sostegno di tutti, soprattuto in questo periodo di crisi. Il Sindaco Buzzanca promette l'appoggio dell'amministrazione.

Si è svolta ieri alle 18.30, al Salone delle Bandiere, la presentazione delle iniziative a Messina per la 15esima giornata nazionale della Colletta Alimentare. “Fai la spesa per chi è povero” è lo slogan di questa manifestazione di solidarietà che si terrà sabato prossimo 26 Novembre ed è promossa come ogni anno dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus.

Chiara Tasso, volontaria della fondazione, ha introdotto l'incontro di fronte ad un vasto numero di partecipanti e alla presenza del Presidente nazionale del Banco, Mons. Mauro Inzoli e il Presidente regionale Massimo Palumbo.

Anche il Sindaco Buzzanca non ha fatto mancare la sua partecipazione e ha voluto prendere parola a sostegno dell'associazione e delle sua attività nella città.

Chiara Tasso ha parlato delle numerose esperienze positive acquisite nell'aiutare le persone in difficoltà ed allo stesso tempo nel sostegno di tanti altri volontari.

Fino ad oggi, dichiara, “ sono 101 le sezioni della Fondazione e 2 mila le tonnellate di alimenti distribuiti a circa 22260 persone.”

Ma quest'attività che così tanto fa per i bisognosi della nostre società, deve affrontare, come tutti in questo periodo di crisi economica, le difficoltà legate alla sua gestione nelle apposite sedi.

"Come a Catania e Palermo", ha ricordato il Presidente Regionale del Banco, Massimo Palumbo, "anche a Messina si rischia per l'avvenire di non trovare una sede per le attività quotidiane".

Infatti il magazzino, dove vengono raccolte e distribuite giornalmente le eccedenze alimentari, sito a Cristo Re, è a rischio per mancanza di fondi.

Il Sindaco Buzzanca, chiamato come istituzione a fare la sua parte, in questa occasione, ha dichiarato la sua disponibilità a trovare una soluzione per la sede messinese della fondazione onlus di carità. “E' impensabile” ha infatti affermato, “che non sia valutato e appoggiato in pieno lo sforzo che queste associazioni compiono per la nostra società.” “Non di meno è necessario sforzarsi, creando anche nuove opportunità di lavoro, per anticipare le situazioni di disagio sempre più crescenti”. “ Per questo non farò mancare il nostro apporto, come istituzione, con determinazione e puntualità”.

Il dato dal quale si deve partire, ha sottolineato il Presidente Mons. Mauro Inzoli è mai tanto come adesso, quello della realtà di crisi in cui aumentano le domande di assistenza, diminuendo allo stesso tempo i contributi economici per le attività.

"Ciò di cui dovrebbero tenere conto le istituzioni è che questa attività è un vero e proprio moltiplicatore di risorse: per ogni euro speso ne vengono redistribuiti 60 in alimenti."

Per uscire da questa fase di profonda preoccupazione, ha ricordato il Mons. Inzoli, bisogna recuperare il valore dell'esperienza cristiana di carità, che fa parte del patrimonio culturale italiano e della natura di ciascuno di noi.

Per rispondere alla domanda del perchè fare un tale gesto di solidarietà, il monsignore, ha citato un passo del vangelo e ricordato che chi è povero oggi, si trova in una condizione di solitudine tale che ha bisogno di essere sfamato anche nello spirito e non solo nell'anima.

“La colletta è la possibilità di un gesto con il quale imprimere nell'aiutato un indirizzo di cambiamento e di condivisione. Significa dare se stessi per l'altro e non è solo un mero scambio materiale”.

Sabato 26 Novembre più di 1700 volontari renderanno possibile tutto ciò, grazie anche al contributo di mezzi dei Vigili Urbani e delle Poste in tutta Italia, oltre che ai tanti enti, imprese commerciali e istituti scolastici che hanno aderito all'iniziativa attivamente.

Già da questa settimana saranno affisse le locandina dell'iniziativa in molti supermercati della città e in provincia.

Di seguito il sito web della manifestazione: http://www.bancoalimentare.it/colletta-alimentare-2011/

Tag:

Un commento

  1. Anche quest’anno è possibile un piccolo gesto di carità per aiutare chi è più povero di noi. In tutti i supermercati, sabato prossimo, i volontari della Colletta testimonieranno che anche in tempo di crisi è possibile non cedere al cinismo e alla disperazione. Partecipate tutti!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x