Barcellona tra rifiuti polemiche e... una fontana piena di alghe - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Barcellona tra rifiuti polemiche e… una fontana piena di alghe

Santi Cautela

Barcellona tra rifiuti polemiche e… una fontana piena di alghe

martedì 12 Giugno 2018 - 06:18
Barcellona tra rifiuti polemiche e… una fontana piena di alghe

Continuano i disagi a Barcellona Pozzo di Gotto. La raccolta differenziata sembra non essere una soluzione adeguata per i cittadini: c’è chi continua a farla senza alcun tipo di problema e c’è chi, invece, presenta qualche remora e non collabora in modo corretto al servizio. Il sindaco Materia: “Più controlli d’ora in poi”

Sono giorni di tensione quelli a Barcellona Pozzo di Gotto: i cittadini non sembrano aver accettato o appreso al meglio il nuovo metodo di raccolta differenziata, anzi sembrano presentare grandi difficoltà.

Sono innumerevoli le segnalazioniche sottolineano il disagio riscontrato per le strade di Barcellona Pozzo di Gotto. La cittadina viene paragonata addirittura ad una discarica; i rifiuti sono sparsi ovunque, soprattutto nei punti più affollati della Città del Longano. I motivi non sono ben chiari: c’è chi considera la maleducazione e la pigrizia della gente come spiegazione, c’è chi pensa sia dovuta alle scarse informazioni date o ai pochi controlli fatti e chi, invece, sostiene che il principale problema sia la “mala organizzazione”. Pochi sono quelli che conferiscono al servizio in modo corretto.

Non sono solo le strade a riscontrare il problema dei rifiuti; solo un mese fa sono state eseguite delle manutenzioni per ridare dignità alla fontana ottagonaleche oggi si trova nuovamente ad essere melmoso e ricoperto di rifiuti dopo la movida notturna. Oltre alle fontane, anche i parco giochi e le scalinate sono punti critici della città. Molte sono le preoccupazioni dei genitori. Una mamma si sfoga dicendo: “Non posso lasciar giocare liberamente mio figlio perché qualche giorno fa, accanto ad un gioco a molla, era presente un pericoloso collo di bottiglia appuntito… ”

Legambiente del Longano, ha avanzato una proposta: “Bisogna mettere in pratica la raccolta differenziata ‘spinta’ e al contempo applicare la tariffa puntuale sull’indifferenziato, secondo la normativa europea e in questo modo, ma soprattutto assicurando i benefit per le buone pratiche, otterremo ulteriori sollecitazioni positive, per invogliare i cittadini”. Il sindaco Roberto Materia, invece, ha disposto controlli contro l’abbandono indiscriminato- tramite ispezioni anche all’interno dei sacchetti- per individuare i responsabili e applicare le multe.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007