Svincoli, le somme che il Comune attende dallo Stato potrebbero non arrivare mai - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Svincoli, le somme che il Comune attende dallo Stato potrebbero non arrivare mai

ELENA DE PASQUALE

Svincoli, le somme che il Comune attende dallo Stato potrebbero non arrivare mai

giovedì 03 Maggio 2012 - 16:17

Nei giorni scorsi i consiglieri Pergolizzi e Melazzo hanno inviato una nota in cui si richiedeva al Ministero notizie delle somme che palazzo Zanca ha anticipato per gli svincoli, circa 34 milioni di euro

Manca veramente poco per portare a compimento una delle opere più importanti e attese per Messina. A separare dal viadotto Ritiro i grandi pilastri in cemento realizzati dalla ditta Ricciardello, manca solo il giunto di collegamento arrivato nelle scorse settimane in riva allo Stretto. Un intervento particolarmente delicato soprattutto per l’impatto che l’innesto potrebbe avere sulla carreggiata autostradale. Si attende per questo il parere del Genio Civile che potrà pronunciarsi solo dopo aver visionato la relazione del Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Messina, incaricata di effettuare i calcoli statici.

I problemi però potrebbero non essere solo di carattere tecnico. I lavori per il completamento della grande infrastruttura, che porterebbe la “firma” del sindaco Buzzanca, anche in qualità di Commissario delegato per l’emergenza traffico, sta pesando non poco sui delicati equilibri finanziari di palazzo Zanca, e non solo per via dello sforamento del patto di stabilità. La carenza di liquidità che interessa le casse comunali, ha spinto Buzzanca a chiedere alla ditta Ricciardello, pur di scongiurare il blocco dei cantieri, un’anticipazione di somme che al momento sfiorano i 20 milioni di euro. A fare da garanzia i fondi, all’incirca 34 milioni di euro, che lo Stato deve ancora restituire al Comune, così come previsto dalla convenzione stipulata con il Ministero dei Trasporti nel 1990, per “la costruzione dello svincolo autostradale Giostra, collettore autostradale nord da svincolo Giostra ad Annunziata, svincolo autostradale Annunziata 1°, 2° e 3° Lotto”. E su tale aspetto, ovvero sul se e quando tali somme verranno rese a palazzo Zanca, lo scorso 28 aprile i consiglieri Pergolizzi e Melazzo, in mancanza di risposte ottenute dal sindaco, hanno scritto una nota al Ministro delle Infrastrutture Corrado Passera, al dirigente generale del Dipartimento Trasporti e al direttore generale del Dipartimento per lo sviluppo del territorio, la programmazione e i progetti territoriali.

La risposta non tarda ad arrivare: a scrivere è il Direttore Generale del Dipartimento per lo sviluppo del Territorio, la Programmazione ed i Progetti Internazionali, la dott.ssa Maria Margherita Migliaccio (Ministero Infrastrutture e Trasporti). Quest’ultima chiede all’Ufficio Centrale Bilancio della struttura che fa capo al Ministro Passera, di verificare “formalmente lo stato delle citate risorse, se disponibili o meno, in modo da poter conferire risposte ai richiedenti”. Del documento, che apparentemente sembra non aggiungere nulla a quanto già si sappia, o meglio non si sappia, deve però far riflettere un aspetto: il fatto cioè che la dirigente sia rappresentante di quello stesso Ministero a cui nei mesi scorsi il sindaco Buzzanca ha dichiarato di aver scritto. Senza però evidentemente aver ottenuto risposta.

La nota della dott.ssa Migliaccio, giunta in tempi record a palazzo Zanca, spinge a sperare che a breve “l’interrogativo bollente”, possa avere una risposta ufficiale. Specifichiamo ufficiale perché ufficiosamente, secondo quanto affermato dal consigliere Pergolizzi, il quesito sembra già avere la soluzione, tutt’altro che positiva: i 34 milioni attesi dal Comune sembrerebbero andati in economia dal 2004. Se così dovesse essere confermato, quei pochi metri mancanti per il completamento dell’infrastruttura, potrebbero diventare una strada senza uscita.
Domani intanto sulla questione patto si stabilità e svincoli il Pd ha indetto una conferenza stampa a Palazzo dei Leoni(ELENA DE PASQUALE)

Tag:

3 commenti

  1. Spero proprio di no! L’eventuale mancato completamento degli svincoli dopo averli tirati sin qui col fiato, sarebbe devastante sotto ogni profilo. I nostri amministratori, tutti e non solo il Sindaco, dovrebbero, non andarsene, ma scappare dalla vergogna chiedendo scusa per manifesta incapacità.

    0
    0
  2. Pergolizzi e Melazzo due consiglieri comunali,pardon due bambini dell’asilo infantile chiamato consiglio comunale cari messinesi alle prossime elezioni mandiamo gente con le palle perchè questa tornata abbiamo mandato gente che non sono degne di rappresentare nemmeno l’asilo infantile.

    0
    0
  3. Sono certo che non può essere vero che le somme destinate dal Ministero alle infrastrutture per la realizzazione degli svincoli, mi riferisco ai 34 milioni di euro attesi dal Comune, sembrerebbero andati in economia dal 2004 anche perché il Sindaco del Comune di Messina, ente appaltante dell’opera, avrebbe dovuto, con certezza, esserne informato. Se così non fosse e le somme sin dal 2004 sono state ritenute “economia”, ed allora la situazione si presenterebbe alquanto allarmante sia per la incompletezza dell’opera, ma sopratutto per il “buco finanziario”, di enorme dimensioni, che graverebbe sul nostro Comune, non facilmente colmabile. Comunque grazie ai consiglieri Pergolizzi e Melazzo per la meritevole funzione ispettiva svolta nella qualità di consiglieri comunali a tutela degli interessi della cittadinanza messinese..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x