Buone notizie

Dal 13 dicembre ripartirà la Metroferrovia con 28 corse giornaliere. Necessario il biglietto integrato



Commenti

node comment

EpimeteoLun, 13/07/2015 - 10:44 July 13, 2015

Oggi, chi utilizza il pulmann da Villafranca in poi è perché ne è costretto perché non ci sono sufficienti orari corrispondenti alle reali esigenze. basti pensare che, malgrado da Villafranca il treno ti porta a messina in 10 minuti, tanti devono viaggiare in pulmann o prendere la macchina perché da messina dalle 12,30 il, prossimo treno è alle 13,30, cioè troppo presto per tanti e troppo tardi per altri. sarebbe logico inserire due corse intermedie alle 13 e alle 13,15 per permettere a tanti di avere un servizio davvero efficiente e lasciare a casa la macchina o non viaggiare con il pulmann. Ma questa a messina è pura utopia.
EpimeteoLun, 13/07/2015 - 10:30 July 13, 2015

Come al solito non si cercano soluzioni per la fascia tirrenica che, con l'autostrada disastrata sarebbe l'unico mezzo per i pendolari che viaggiano da Barcellona e oltre di raggiungere Messina. oggi la fila iniziava da poco dopo i caselli di Villafranca, nel completo immobilismo delle istituzioni e della magistratura.
fiorenzoDom, 12/07/2015 - 09:59 July 12, 2015

Utilizzare i soldi per riparare le buche che ormai sono voragini pericolose.
agorettaDom, 12/07/2015 - 09:34 July 12, 2015

Con un treno ogni ora e un biglietto da 2 euro per mezza giornata e 3 euro per l'intera, da scontare con l'abbonamento, smonta ogni alibi sull'uso "esclusivo" dell'automobile. Un servizio del genere essendo nell'interesse degli utenti ma anche del personale che non rischierebbe esuberi (se non addirittura un aumento) ha tutte le carte in regola per funzionare egregiamente ... per cui se venisse boicattato ... con quale coraggio ci lamenteremmo se Messina è agli ultimi posti per vivibilità?
dimaDom, 12/07/2015 - 08:27 July 12, 2015

..."Con benefici anche sul traffico cittadino e l’ipotesi che anche a Messina la mobilità sostenibile possa diventare realtà." FINALMENTE!!!! Speriamo che noi cittadini messinesi sapremo cogliere questa opportunità imparando, anche con qualche piccolo sacrificio nell'immediato, ad usare i messi pubblici. Alla fine ne guadagneremo tutti. Una città con poche code, nessun ineducato che suona il clackson pensando che quello avanti a lui è un imbecille, senza parcheggi in doppia fila, nessun rumore, l'aria più sana... tornare a casa rilassati e non come dopo una battaglia... Ma una metroferrovia che funziona può fare tutto questo? Certo che no! Ma usare bene i servizi efficienti può senz'altro cominciare a farci pensare in altro modo!
Benedetto XVIIDom, 12/07/2015 - 07:49 July 12, 2015

<spero vivamente di sbagliarmi, ma sarà l'ennesimo spreco di tempo e denaro fatto per fare contento il leader sindacale di turno e soddisfare le smanie demagogiche di un esiguo numero di persone. Quando si accorgeranno che i treni sono vuoti le Ferrovie interromperanno il servizio e i leader di cui sopra daranno la colpa agli altri. Intanto si saranno buttati via soldi che sarebbe stato meglio destinare altrove. Il fatto è che non ci sono i numeri per dare questi servizi da città, regione e Paese ricco. Ormai il reddito della Sicilia è inferiore a quello della Grecia e nessuno è disposto a pagarci lussi che solo i ricchi possono permettersi. Film già visti dai quali non abbiamo imparatonulla.
ale80Dom, 12/07/2015 - 20:35 July 12, 2015

Ti darei pure ragione se non fosse poi che gli stessi potenziali utenti, che in centro dovranno pur recarsi, non ci andassero invece con lo smartino o la 500 nuova di pacca.