Il Ministero vuole il porto di Tremestieri e “sconfessa” la Regione. Delrio chiama Crocetta - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Ministero vuole il porto di Tremestieri e “sconfessa” la Regione. Delrio chiama Crocetta

Ma. Ip.

Il Ministero vuole il porto di Tremestieri e “sconfessa” la Regione. Delrio chiama Crocetta

Ma. Ip. |
giovedì 16 Giugno 2016 - 12:36
Il Ministero vuole il porto di Tremestieri e “sconfessa” la Regione. Delrio chiama Crocetta

Il Consiglio superiore dei lavori pubblici non esprimerà alcun parere, come invece richiesto dalla Regione, perché non lo ritiene necessario. Il ministro chiama il presidente della Regione per chiedergli di accelerare, contemporaneamente si pensa alla strada dei poteri speciali

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti vuole che si realizzi il porto di Tremestieri e non condivide il parere espresso ieri dalla Regione. Il Consiglio superiore dei lavori pubblici, chiamato in causa da Palermo, non esprimerà alcun parere ed anzi il ministro Graziano Delrio chiamerà oggi il presidente della Regione, Rosario Crocetta, per chiedergli di risolvere la situazione al più presto e non correre il rischio che si perdano finanziamenti.

E’ quanto emerso dall’incontro di stamane tra il segretario generale dell’Autorità Portuale e responsabile unico del procedimento, Francesco Di Sarcina, e la vice capo di gabinetto del Ministero, Teresa Di Matteo.

“Ora la palla torna nelle mani della Regione – dice Di Sarcina, soddisfatto dell’esito della riunione -, che ha la responsabilità di smuoversi e non farci perdere i soldi, perché quanto hanno richiesto non è previsto dalla legge. I tempi sono strettissimi: o abbiamo la possibilità di iniziare i lavori entro il 1. ottobre, e per farlo dobbiamo firmare il contratto entro questo mese, oppure si perdono i finanziamenti e l’opera salta. Contemporaneamente, soprattutto se dalla Regione non arriveranno le risposte attese, si seguirà anche la strada di riproporre i poteri speciali. Sono leggermente meno preoccupato – conclude – perché ho visto grande collaborazione e volontà di risolvere il problema, ma bisogna fare in fretta”.

Tag:

6 commenti

  1. Vediamo se il peggior governatore che questa regione ricordi, si da una mossa! e pensare che c’è ancora chi gli va dietro (a cominciare da quei quattro deputati regionali interessati solo ai soldi!)

    0
    0
  2. Vediamo se il peggior governatore che questa regione ricordi, si da una mossa! e pensare che c’è ancora chi gli va dietro (a cominciare da quei quattro deputati regionali interessati solo ai soldi!)

    0
    0
  3. La regione, come ormai consuetudine, mette il bastone tra le ruote allo sviluppo di Messina.
    Le istituzioni cittadine devono stabilire un ponte diretto con i ministeri per scavalcare le prevaricazioni e gli interessi dell’asse Catania/Palermo che complice la regione, hanno massacrato Messina depredando tutto e di più.
    Basta subire….bisogna difendersi dalla Sicilia (Catania e Palermo) ladrona.

    0
    0
  4. La regione, come ormai consuetudine, mette il bastone tra le ruote allo sviluppo di Messina.
    Le istituzioni cittadine devono stabilire un ponte diretto con i ministeri per scavalcare le prevaricazioni e gli interessi dell’asse Catania/Palermo che complice la regione, hanno massacrato Messina depredando tutto e di più.
    Basta subire….bisogna difendersi dalla Sicilia (Catania e Palermo) ladrona.

    0
    0
  5. Guardate che alla R.S. sono incapaci alla stessa stregua del Comune della ex Provincia , sono incapaci a gestire e programmare, quindi ciò che fa (non) Crocetta o altri dipende proprio da questo non riescono ad intercettare e utilizzare i fondi a disposizione con l’effetto che tutte le disastrose conseguenze ricadono su tutti i cittadini siciliani! sono solo scuse………………….

    0
    0
  6. Guardate che alla R.S. sono incapaci alla stessa stregua del Comune della ex Provincia , sono incapaci a gestire e programmare, quindi ciò che fa (non) Crocetta o altri dipende proprio da questo non riescono ad intercettare e utilizzare i fondi a disposizione con l’effetto che tutte le disastrose conseguenze ricadono su tutti i cittadini siciliani! sono solo scuse………………….

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x