Buste paga "leggere", assolto il re dei market Bonina: non ci fu estorsione ai lavoratori - Tempostretto

Buste paga “leggere”, assolto il re dei market Bonina: non ci fu estorsione ai lavoratori

Alessandra Serio

Buste paga “leggere”, assolto il re dei market Bonina: non ci fu estorsione ai lavoratori

giovedì 11 Novembre 2021 - 16:09

Assolto dall'accusa di aver estorto i lavoratori l'imprenditore dei supermercati Immacolato Bonina, denunciato dai dipendenti dopo la causa di lavoro

Assolto con formula piena con l’accusa di aver estorto i lavoratori “alleggerendo” di fatto le loro buste paga l’imprenditore barcellonese Immacolato Bonina.

Per il re del basket del Longano e dei supermercati la sentenza liberatoria è arrivata in appello, dopo un primo grado concluso invece con la condanna a 5 anni e 4 mesi. La Corte d’Appello di Messina ha invece ribaltato il verdetto, assolvendolo per l’accusa nata dalla denuncia di uno dei lavoratori, mentre per altri cinque episodi, ovvero lo stesso caso per altri cinque lavoratori, le accuse sono state dichiarate prescritte.

L’imprenditore è stato difeso dagli avvocati Franco Aurelio Chillemi e Antoniele Imbesi, che hanno sottolineato l’inconsistenza delle accuse mosse dai lavorati, che hanno perso la parallela causa intentata davanti al Tribunale del Lavoro.

Tag:

2 commenti

  1. vergogna

    10
    0
  2. Purtroppo questa è l’Italia di cosa ci meravigliamo.Prescrizione???Boh!!!!!!!

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007