"Calci in culo" ai vigili, Argento (M5S): "De Luca ha perso ogni freno inibitorio" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Calci in culo” ai vigili, Argento (M5S): “De Luca ha perso ogni freno inibitorio”

Redazione

“Calci in culo” ai vigili, Argento (M5S): “De Luca ha perso ogni freno inibitorio”

venerdì 15 Novembre 2019 - 07:30
“Calci in culo” ai vigili, Argento (M5S): “De Luca ha perso ogni freno inibitorio”

«Il sindaco Cateno De Luca ha perso ormai ogni freno inibitorio. In mancanza di risultati concreti, a fronte di continui annunci propagandistici sui social, continua a spargere odio con toni inaccettabili per un esponente delle istituzioni. Come può un sindaco minacciare di “prendere a calci nel culo” dipendenti comunali ed esponenti delle forze dell’ordine senza che nessuno intervenga?»

Il duro affondo arriva dal capogruppo del M5s Andrea Argento. Il consigliere comunale commenta le pensanti dichiarazioni lanciate dal primo cittadino nei confronti dei vigili urbani. Colpevoli, secondo quanto ha dichiarato De Luca, di “essersi fatti bocciare appositamente per non conseguire la patente di guida di servizio”.

«Si tratta di accuse molto gravi sulle quali è doveroso fare chiarezza, ma ciò non giustifica in alcun modo i modi aggressivi e salviniani di De Luca, che già in passato aveva parlato di “prendere a bastonate” i venditori ambulanti».

Per Argento è ormai chiaro come De Luca cerchi in tutti i modi di alzare il livello dello scontro per distrarre le masse, aizzando i suoi “fan” contro il nemico di turno. «Lo stesso è accaduto nel caso delle donne messinesi insultate in maniera becera sulla sua pagina social dagli utenti per aver “osato” contestare i suoi metodi e la strumentalizzazione delle operazioni di polizia per fini propagandistici».

L’esponente del M5S sottolinea che così non si risolve nulla, ma si alimenta solo la tensione sociale. Il rischio concreto di questa continua offensiva generalista e indiscriminata è che la situazione possa degenerare. «A quel punto dovrà assumersi tutte le sue responsabilità delle sue parole e delle sue azioni. Cosa farà se l’odio dovesse prendere il sopravvento e se qualche padre di famiglia incolpevole dovesse subirne le conseguenze?» conclude il consigliere.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. sig Argento proprio Lei ? rappresentante di un partito che ha preso in giro tutto e tutti . Ha poco da rimproverare!!!

    2
    1
  2. Ma pensate a fare il vostro lavoro, per il quale siete stati nominati. Lasciate lavorare chi ce la sta mettendo tutta e sembra quasi che lotti contro i mulini a vento. Ogni giorno qualcuno che si indigna, che difende le povere categorie di lavoratori bistrattati dal sindaco. Ma quale odio sociale, le coscienze da risvegliare avrebbero bisogno di corsi di formazione di educazione civica full immersion!

    1
    0
  3. sai solo criticare o capisci anche che ognuno di noi ha diritti e doveri e quindi al di là del linguaggio sopra le righe del sindaco perchè non parli anche dei doveri di ogni dipendente pubblico?

    2
    0
  4. Non sempre per ricevere attenzione siamo obbligati ad andare contro un nuovo sistema che scopre il marcio della nostra società, penso che il l’intervento del consigliere oltre ad essere inopportuno, andrà nel dimenticatoio in un amen.

    0
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007