Cantieri servizio Messina, Calafiore convoca i direttori - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Cantieri servizio Messina, Calafiore convoca i direttori

Alessandra Serio

Cantieri servizio Messina, Calafiore convoca i direttori

venerdì 26 Marzo 2021 - 07:51

L'assessore Calafiore annuncia report dell'attività dei cantieri servizio e risponde ai dubbi dei cittadini

L’assessora Alessandra Calafiore fa il punto sui progetti in corso, risponde alle critiche dei cittadini e si prepara a presentare i risultati dell’attività svolta dai cantieri di servizi cittadini.

“Nei prossimi giorni convocherò i direttori dei vari cantieri per fare il punto sull’attività, in alcuni casi molto avanti e che ha portato già ad ottimi risultati. Risultati che voglio presentare alla cittadinanza per spiegare l’importanza di questi progetti”, annuncia la rappresentante della giunta De Luca che segue l’attività.

Tante le segnalazioni dei cittadini arrivati al nostro giornale, alcune critiche con l’attività svolte da questi cantieri, ma l’assessora spiega: “Lo scopo del progetto è l’inclusione sociale di soggetti svantaggiati, in alcuni casi affetti da problemi specifici, tutti comunque non operai specializzati. Sono attività, quindi, che richiedono un particolare percorso, da comunicare attentamente alla Regione e all’Ispettorato, che deve essere vigilata e che è programmata così come viene svolta anche per tutelare gli stessi soggetti che vi partecipano. Non trattandosi di operai specializzati è ovvio che per completare il lavoro nei 34 siti abbiano bisogno di più tempo di una squadra appositamente formata, certo non possono adoperare tutti gli attrezzi che invece un operaio per esempio di Messina Servizi può usare, devono essere più numerosi delle squadre specializzate”.

“Sono molto utili alla città – ribadisce la Calafiore ma certo non si può guardare all’attività di questi cantieri “pretendendo” quello che si chiede alle attività nate specificatamente per intervenire sulla cura del verde e sulla manutenzione delle aree cittadine”.

Per quel che riguarda la segnalazione al nostro giornale sul cantiere del piazzale dei Marinai Russi, l‘assessora spiega che oltre alla cura del verde il cantiere è intervenuto per la sistemazione delle panchine.

Articoli correlati

Tag:

9 commenti

  1. che brutto scrivere l’Assessora…

    2
    0
  2. Forse l’assessore farebbe bene a controllare in incognito e di persona l’organizzazione di questi cantieri.

    5
    3
    1. Carmelo Russo 26 Marzo 2021 22:30

      D’accordo che non si tratta di personale specializzato, con tutto quello che ne può derivare, ma sono assolutamente d’accordo con il pensiero di Antonio prima espresso.

      1
      0
  3. Sicuramente non è questo il momento di fare assembramento quello che si sta verificando in alcuni uffici. Le attività non sono gestite nel migliore dei modi . Si fa passare il msg non fare niente tanto viene pagato ugualmente. Alla fine in altri modi lo stato ti dà sempre qualcosa.
    Sono un fallimento.

    3
    0
  4. Dovremmo prorogarli sono utili ed è bello vedere un po’ di pulizia, vedi via Palermo e zone limitrofe sono anni che nn si vedevano così

    0
    1
  5. All’assessore Calafiore rispondo dicendo che le giustificazioni non sono pertinenti alle critiche mosse ……non si contesta il lavoro in sé ma l’ organizzazione dei gruppi di lavoro …..è pur vero che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, perché effettivamente, ci sono squadre che svolgono egregiamente il loro lavoro che si evince dai tanti tratti puliti alla perfezione ,ma è pure vero che ci sono squadre che ” passano il tempo in comitiva facendo quel che gli pare ….in alcuni casi ho sentito io con le mie orecchie che non sapevano neanche il lavoro da svolgere ,per cui stavano a farsi i fatti propri …..la giustificazione che non sono operai specializzati e che quindi necessitano di stare in gruppo per aiutarsi là dove non può uno c’è subito l’altro ,non regge, e sa perché? Perché non stiamo parlando nella stragrande maggioranza degli interventi effettuati di mansioni dove occorre una specializzazione ,perché per pulire non occorre una” laurea” basti pensare ai volontari che fanno spesso lo stesso servizio senza essere competenti con risultati eccellenti e sottolineo gratis…..qua siccome si viene pagati ,allora, si gradirebbe una maggiore propensione al lavoro ma non di presa in giro ,perché diciamolo francamente ,che in taluni casi i soldi vengono sprecati …..le catene di montaggio sono funzionali nelle fabbriche non per le pulizie in un tratto da gruppi da 10 …..che poi invito a controllare le strade di fronte la via Adolfo Celi in prossimità delle palazzine dove una squadra è intervenuta ,ma ad uno mancava la paletta ,ad uno il sacco,e alla fine chi ha rastrellato ha lasciato tutto ammassato lasciando ancora più degrado……quindi assessore controlli meglio e attentamente le squadre preposte per questi lavori perché quando si fa un appunto nella stragrande maggioranza dei casi è perché c’è sempre qualcosa che non va e non perché i messinesi hanno sempre da ridire.

    4
    1
  6. SALVATORE SERRA 27 Marzo 2021 08:49

    PURTROPPO SIAMO SEMPRE I SOLITI MESSINESI, TUTTI PRONTI A CRITICARE E SENTENZIARE, NESSUNO SI IMMEDESIMA NEL GRANDE LAVORO DI PREPARAZIONE CHE C’E DIETRO AD OGNI PROGETTO SOCIALE, COME RIBADITO SIAMO DINANZI A PERSONE CHE CERCANO DI DARE IL LORO CONTRIBUTO PUR RICONOSCENDO I PROPRI LIMITI, RICORDO A TUTTI, NON SONO PERSONALE FORMATO E SPECIALIZZATO, QUESTI BANDI NASCONO PER L’INSERIMENTO SOCIALE DI SOGGETTI PIU DEBOLI E MENO FORTUNATI DI ALTRI, ANZICHE DIRE GRAZIE A TUTTI LORO PER QUELLO CHE RIESCONO A FARE, CRITICHIAMO TUTTO E TUTTI.

    1
    5
    1. Mi scusi lei parla di personale non formato e specializzato, ma non si tratta di manovrare macchinari …si parla di utensili per cui non occorre un manuale di istruzioni per l ‘uso e se questi bandi nascono per l ‘inserimento sociale di soggetti deboli e meno fortunati degli altri allora si tratta di un esperimento sociale non di lavori socialmente utili quindi sono esenti da qualunque appunto si voglia fare …..in questo caso visto che si tratta di un esperimento sociale ben vengano le aggregazioni a gruppi da 10 ….. più sono meglio si integrano …..quasi quasi mi dispiace pure aver fatto l ‘appunto …..quasi quasi mi dovrei scusare quando invece io so cosa vedo e cosa sento …… Non facciamo di tutti i messinesi un popolo di inetti ,di lamentosi pronti ad additare chi lavora perché chi lavora non merita nessun appunto ma rispetto! Qua si parla di oggettività no di soggettività……come si stanano i fannulloni nelle partecipate grazie all’occhio vigile del nostro sindaco😏 come mai non si stanano anche qua?Il suo occhio qua richiede un drone a fare le sue veci 😁

      6
      0
    2. Allora indie e all’assessore saprebbe spiegare perché nonostante la quotidiana presenza del cantiere la villa Dante sembra una jungla?

      1
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x