Bancarelle Selvagge a Gioiosa Marea, un arresto e 9 denunce - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Bancarelle Selvagge a Gioiosa Marea, un arresto e 9 denunce

Alessandra Serio

Bancarelle Selvagge a Gioiosa Marea, un arresto e 9 denunce

martedì 25 Agosto 2015 - 11:14
Bancarelle Selvagge a Gioiosa Marea, un arresto e 9 denunce

L'ambulante di Patti Francesco Brancatelli è andato ai domiciliari per furto di energia elettrica. Denunciati due suoi collaboratori e altri 7 venditori che occupavano abusivamente l'area demaniale del lungomare.

E' di un arresto e 9 denunce il bilancio dei controlli che i carabinieri di Patti hanno effettuato insieme agli uomini della Capitaneria di Porto, in particolare della Delegazione Spiaggia pattese, sul lungomare di San Giorgio di Gioiosa Marea, d'estate affollato di bagnanti e turisti e di conseguenza anche di venditori ambulanti. Proprio un "bancarellaro" è finito in manette.

Si tratta di Francesco Brancatelli, 33 anni, palermitano d'origine ma residente a Patti Marina, ora ai domiciliari per furto di energia elettrica. Dovrà comparire davanti al giudice monocratico di Patti il prossimo 5 ottobre per il processo per direttissima.

Il commerciante è stato sorpreso ad utilizzare energia elettrica per la propria bancarella, attingendola abusivamente ad un palo dell'illuminazione pubblica, al quale si era collegato tramite un allaccio abusivo artigianale, collegato dopo aver svitato la cassetta alla base dell'impianto. L'uomo per di più aveva montato il banco di vendita in un'area del Demanio Marittimo, senza aver ottenuto la necessaria autorizzazione. Per questo motivo sono stati denunciati con lui anche due suoi collaboratori romeni, impiegati in nero.

A quel punto gli uomini della Capitaneria ed i miliari hanno controllato anche il resto delle bancarelle sul lungomare, accorgendosi che altri 7 venditori avevano montato su un'area vietata dal Codice della Navigazione. Anche loro sono stati deferiti. (Alessandra Serio)

Tag:

2 commenti

  1. letterio.colloca 25 Agosto 2015 11:47

    Se questo non è FOTTERSENE delle basilari norme di CIVILE CORRETTEZZA……..allora sia il MONOCRATICO a fare….come i vecchi MAESTRI ELEMENTARI: BASTONARE ESEMPLARMENTE SOPRATTUTTO ECONOMICAMENTE.Se la “gente” viene minimamente intaccata nella tasca,c’é qualche probabilità che guardi nel modo giusto la civiltà.

    0
    0
  2. letterio.colloca 25 Agosto 2015 11:47

    Se questo non è FOTTERSENE delle basilari norme di CIVILE CORRETTEZZA……..allora sia il MONOCRATICO a fare….come i vecchi MAESTRI ELEMENTARI: BASTONARE ESEMPLARMENTE SOPRATTUTTO ECONOMICAMENTE.Se la “gente” viene minimamente intaccata nella tasca,c’é qualche probabilità che guardi nel modo giusto la civiltà.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x