Caso Fenapi, a gennaio la sentenza per De Luca - Tempostretto

Caso Fenapi, a gennaio la sentenza per De Luca

Alessandra Serio

Caso Fenapi, a gennaio la sentenza per De Luca

giovedì 02 Dicembre 2021 - 18:00

Slitta la 10 gennaio il verdetto del giudice sul caso Fenapi, per il sindaco di Messina De Luca chiesta la condanna a 3 anni

Slitta al 10 gennaio prossimo la sentenza per il sindaco di Messina Cateno De Luca. Oggi il giudice monocratico Simona Monforte ha ascoltato l’Accusa, che ha chiesto la condanna a 3 anni per il creatore dei Caf Fenapi imputato di evasione fiscale e false fatture. Nel pomeriggio ha dato la parola ai primi difensori e allo stesso De Luca che ha chiesto di rilasciare dichiarazioni spontanee, poi, intorno alle 17.40, ha fissato la nuova udienza, calendarizzandola per la prima data utile al suo ruolo, dopo le feste natalizie.

processo de luca fenapi
Il Pm Massa al processo Fenapi

Stamane il PM Francesco Massara ha chiesto che vengano dichiarate prescritte un gran numero di ipotesi di false fatture, in particolare quelle legate agli anni 2009, 2010 e quasi tutto il 2011. Alcune prescrizioni, ha spiegato, maturerebbero comunque a giorni.

Ha poi invocato l’assoluzione nel merito di tutti dall’accusa principale con formula dubitativa, chiedendo al giudice di condannare soltanto De Luca e Carmelo Satta, ad un anno e mezzo per questo processo che diventano 3 anni in continuazione con le precedenti condanne, ed a 2 anni per il commercialista Ciatto, in sostanza per l’accusa di evasione fiscale.

Hanno poi parlato i difensori – tra gli altri gli avvocati Massimo Brigandì, Giovanni Mannuccia, Carlo Taormina, Emiliano Covino e Tommaso Micalizzi – e ha preso la parola lo stesso De Luca, respingendo l’accusa di essere la “mente” e l’unico gestore di fatto di tutta la galassia che ruota intorno al Fenapi. Alle 17.40 circa la decisione: tutto rinviato al 2022.

Tag:

6 commenti

  1. bonanno giuseppe 3 Dicembre 2021 09:20

    finirà a tarallucci e vino come al solito tantu pubbirazzu e pubblicità gratuita……vedrete il buddace per eccellenza cosa dirà su FB

    6
    2
  2. Mi piacerebbe che non ESISTESSE la PAROLA RINVIARE😖😤😡 perché fa PERDERE TEMPO PREZIOSO che non si RECUPERERÀ MAI PIU!!!!!!

    12
    1
  3. Sta più nelle aule di tribunali che in quelle comunali!

    12
    1
  4. Poverino il suo vanto di avere affrontato 18 processi, come dire io sono giusto perseguitato , no caro De Luca questo è solo vergogna perché affrontare diciotto processi significa che non sei santo ma sicuramente un ……..

    9
    2
  5. Salvatore Lauritano 6 Dicembre 2021 09:08

    NON RIESCO A CAPIRE TUTTA QST CATTIVERIA SUL SINDACO CATENO DE LUCA.IO A 64 ANNI NON HO MAI VISTO NESSUN SINDACO DI QUALSIASI PARTITO POLITICO FARE QUELLO CHE HA FATTO LUI IN POCHI ANNI.MI AUGURO CHE NON SIA PURA INVIDIA POLITICA, SE SIETE TESTE PENSANTI E AVETE ARGOMENTI PER MIGLIORARE QST CITTA’ ,FATEVI AVANTI.DA PREMETTERE CHE IO NON HO VOTATO DE LUCA A SINDACO MA IL TEMPO MI HA FATTO RICONOSCERE CHE E’ UN GRANDE AMMINISTRATORE.DE LUCA FOR PRESIDENT SICILY.

    1
    15
  6. Coraggio, mancano esattamente solo 4 settimane…. sono proprio curioso di sapere COSA ci dirà della legge Severino se, come richiesto dall’accusa, sarà condannato

    3
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007