Ciclismo, Vincenzo Nibali dopo il campionato italiano pronto per il Tour - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ciclismo, Vincenzo Nibali dopo il campionato italiano pronto per il Tour

Simone Milioti

Ciclismo, Vincenzo Nibali dopo il campionato italiano pronto per il Tour

mercoledì 23 Giugno 2021 - 10:10

Nibali non ha brillato al campionato italiano, ora il Tour per ritrovare la forma e tentare l'assalto alla prova in linea dell'Olimpiade di Tokyo 2020

MESSINA – La settimana del campione messinese si è aperta domenica partecipando al campionato italiano su strada; Vincenzo Nibali aveva indossato il tricolore dopo le vittorie nel 2014 e nel 2015.

Il campionato italiano

Una prova non certamente brillante per lo Squalo dello Stretto che ha chiuso a due minuti e trenta secondi dal vincitore Sonny Colbrelli. Lontano anche dal podio, 9° nel quinto gruppo giunto all’arrivo di Imola. Su un percorso anche abbastanza duro con diverse scalate di Cima Gallisterna che però ha confermato una condizione non al top.

Il Tour de France

Per Nibali adesso ci sarà da correre il Tour de France, partenza il 26 giugno e la Trek-Segafredo ha annunciato i corridori che accompagneranno il siciliano. Saranno Julien Bernard, Kenny Elissonde, Bauke Mollema, Mads Pedersen, Toms Skujns, Jasper Stuyven e Edward Theuns.

Il corridore designato per la generale sarà probabilmente uno tra Mollema e Nibali. Il messinese già al Giro aveva dovuto fare i conti con una forma fisica non esaltante di ritorno da un infortunio. La Grande Boucle invece nei piani originari serviva più per preparare l’Olimpiade di Tokyo, quindi non è da escludere un ritiro prima della tappa di Parigi il 18 di luglio prossimo.

Tokyo 2020

Un capitolo a parte ma che è giusto citare già adesso perché la partecipazione di Nibali alla competizione a cinque cerchi potrebbe non essere certa. Prima del 28 luglio, giorno della prova in linea di ciclismo su strada, dovranno arrivare delle risposte dalla Francia al Ct Cassani e la gamba dovrà essere quelle dei giorni migliori per guadagnarsi il ruolo di capitano della spedizione azzurra che attualmente sembra molto distante.

Articoli correlati

Tag:

3 commenti

  1. a fare che?…figuracce?…probabilmente l’aria della Marche non gli fa bene….

    0
    1
    1. Chi ha praticato sport sa che la grandezza di uno sportivo sta anche nell’accettare il trascorrere del tempo e il conseguente decadimento fisico. Alcuni preferiscono smettere al top della condizione per lasciare di sé un’immagine di inossidabili vincenti. Altri, secondo me più romantici e maturi, accettano di rientrare poco alla volta nel gruppo. Lo sport per me è metafora della vita. Si deve cercare di dare sempre il massimo accettando l’invecchiamento con serenità e senza guardare con troppa invidia e rimpianti chi in quello stesso momento sboccia come sportivo (o come uomo nella vita). Grande rispetto per Nibali quindi!

      2
      0
      1. il mio commento non voleva essere una mancanza di rispetto…anzi nessuno discute il valore dell’atleta, però vorrei ricordare , che un certo Moser nel lontano 1987 (36 anni appunto) era ancora in grado di salire sul podio della Tirreno-Adriatica…
        il mio più che altro era un commento di campanile sul fatto che Nibali non credo abbia mai fatto spot pubblicitari . non vorrei ricordare male, per la sua terra a parte qualche iniziativa locale, di contro ancora passano i suoi spot dove magnifica le marche…si sa i soldi….

        0
        0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007