Concorsi per il Sud: 497 posti in Sicilia. Ecco quali bandi e come partecipare - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Concorsi per il Sud: 497 posti in Sicilia. Ecco quali bandi e come partecipare

Rosaria Brancato

Concorsi per il Sud: 497 posti in Sicilia. Ecco quali bandi e come partecipare

giovedì 08 Aprile 2021 - 16:20
Concorsi per il Sud: 497 posti in Sicilia. Ecco quali bandi e come partecipare

Ecco i tempi di scadenza, le figure messe a concorso e le modalità per partecipare

In tutto il Sud sono 2.800 i posti messi a concorso per unità di personale non dirigenziale nella Pubblica amministrazione.  In Sicilia i posti previsti sono 497. Si tratta di personale di Area III – F1 o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. 

Come partecipare

L’invio della domanda deve avvenire unicamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando il modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile sulla rete internet all’indirizzo https://ripam.cloud, previa registrazione del candidato.

Solo Pec

Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato. La registrazione, la compilazione e l’invio on line della domanda devono essere completati entro il quindicesimo giorno, decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», n. 27 del 06 Aprile 2021.

Procedura fast track

E’ la prima sperimentazione di selezioni fast track nella Pubblica amministrazione. Le procedure dovranno concludersi entro 100 giorni dal bando, dunque entro il mese di luglio, con la pubblicazione delle graduatorie di vincitori e idonei e l’avvio delle procedure di assunzione del personale. Tutte le fasi del concorso si svolgeranno nel rispetto del nuovo Protocollo per lo svolgimento dei concorsi pubblici, validato dal Comitato tecnico-scientifico, che introduce obblighi stringenti per garantire la sicurezza anti-contagio, tra cui quello di indossare la mascherina FFP2 e di effettuare il tampone nelle 48 ore precedenti la prova. Un obbligo che vale per tutti i candidati, anche quelli già vaccinati, e per tutti i membri delle commissioni. La procedura di selezione “fast track” prevede quattro step:

  • 1) selezione automatica sulla base dei titoli attraverso la piattaforma “Step One 2019” in cui andranno inserite due schede: una in cui si attesta il possesso dei requisiti di partecipazione al concorso, un’altra con i titoli legati all’esperienza professionale. In base al punteggio totale attribuito ai titoli, secondo i criteri previsti dal bando, il sistema genera automaticamente cinque graduatorie, una per ciascun profilo, che saranno validate dalle commissioni esaminatrici e definiranno i candidati ammessi alla prova scritta. 
  • 2) unica prova scritta diversa per ciascun profilo, con test a risposta multipla da svolgersi a giugno in apposite sedi decentrate (in modo da limitare al massimo gli spostamenti interregionali) in modalità digitale (pc/tablet). Ai candidati potranno essere somministrati 40 quesiti a cui rispondere in 60 minuti per verificare la conoscenza teorico-pratica delle materie oggetto del concorso, specificate nel bando. Il punteggio massimo attribuibile sarà di 30 punti, il minimo di 21/30. Lo svolgimento della prova avverrà nel pieno rispetto della trasparenza della procedura e del principio dell’anonimato. Il sistema attribuirà i risultati (in forma anonima) dei questionari ai nominativi dei candidati. Le commissioni esaminatrici redigeranno la graduatoria finale.
  • 3) pubblicazione delle graduatorie;
  • 4) assunzione. 

Vediamo quali sono i posti messi a concorso in Sicilia.

  • A. Funzionario esperto tecnico (Codice FT/COE)  con  competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione  dei  procedimenti  legati  alla  loro realizzazione. 1412   unita’   di   personale   a   tempo determinato nel sud. In Sicilia: 275 posti
  • B. Funzionario esperto in gestione, rendicontazione e controllo (Codice  FG/COE)  con  competenza  in  materia   di   supporto   alla programmazione  e  pianificazione  degli  interventi,  nonche’   alla gestione, al monitoraggio e al controllo degli stessi ivi compreso il supporto  ai  processi  di  rendicontazione  richiesti  dai   diversi soggetti finanziatori, anche  attraverso  l’introduzione  di  sistemi gestionali piu’ efficaci e flessibili  tra  le  amministrazioni  e  i propri fornitori:     918 unità nel sud delle quali 118 in Sicilia.
  •  C.  Funzionario   esperto   in   progettazione   e   animazione territoriale (Codice FP/COE) con competenza  in  ambito  di  supporto alla progettazione e gestione di percorsi di animazione e innovazione sociale fondati sulla raccolta dei fabbisogni  del  territorio  e  la definizione e attuazione di progetti/servizi per la cittadinanza: 177 nelle regioni del sud delle quali 38 in Sicilia.
  • D. Funzionario esperto amministrativo giuridico (Codice FA/COE) con competenza in ambito di supporto  alla  stesura  ed  espletamento delle procedure di gara ovvero degli avvisi  pubblici  nonche’  della successiva  fase  di  stipula,  esecuzione,   attuazione,   gestione verifica e controllo degli accordi negoziali derivanti: 169 unità nel sud delle quali 38 in Sicilia
  • E. Funzionario esperto analista informatico (Codice FI/COE) con competenza in materia di analisi dei sistemi esistenti e  definizione di elementi di progettazione di dati logici per i  sistemi  richiesti dai   fabbisogni   di   digitalizzazione    delle    amministrazioni. Identificazione e progettazione di chiavi per i dati e definizione di cataloghi di dati. Definizione e realizzazione  delle  condizioni  di interoperabilita’ per l’acquisizione e scambio  di  dati  utili  alle amministrazioni: 124 nel sud delle quali 28 in Sicilia.

Come da normativa il contratto di  lavoro  a  tempo  determinato avra’ durata corrispondente ai programmi  operativi  complementari  e comunque non superiore a trentasei mesi. . Ai sensi degli articoli 678 e 1014 del decreto legislativo  15 marzo 2010, n. 66, il trenta per cento  dei  posti  e’  riservato  ai volontari in ferma  breve  e  ferma  prefissata  delle  Forze  armate congedati senza demerito ovvero durante il periodo  di  rafferma,  ai volontari  in  servizio  permanente,  nonche’   agli   Ufficiali   di complemento in ferma biennale e agli ufficiali  in  ferma  prefissatahe hanno completato  senza  demerito  la  ferma  contratta,  ove  inpossesso dei requisiti previsti dal bando.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x