Concussione all'Asp Messina, cade l'accusa per l'analista Currò - Tempostretto

Concussione all’Asp Messina, cade l’accusa per l’analista Currò

Alessandra Serio

Concussione all’Asp Messina, cade l’accusa per l’analista Currò

lunedì 29 Novembre 2021 - 14:11

Non ci sono gli indizi contro Francesco Currò: revocati i domiciliari per l'analista messinese coinvolto nel caso della concussione all'Asp di Messina

Torna libero Francesco Currò, l’analista coinvolto nell’inchiesta sui presunti casi di concussione all’Asp di Messina che vede al centro la figura dell’ex dirigente pubblico Salvatore Muscolino.

avv salvatore silvestro
avvocato Salvatore Silvestro

Il Tribunale del Riesame ha accolto la richiesta del suo difensore, l’avvocato Salvatore Silvestro, ed ha annullato i domiciliari, disposti un mese fa dal giudice per le indagini preliminari, facendo cadere l’accusa più grave, quella di concussione, per mancanza dei gravi indizi di colpevolezza. Currò ha adesso soltanto il divieto. per sei mesi, di organizzare corsi per il rilascio di attestazioni per gli alimentaristi.

salvatore muscolino
Salvatore Muscolino

Il Collegio della Libertà ha invece confermato i domiciliari per Muscolino e il figlio Mario, titolare dell’agenzia assicurativa di Giarre e che secondo la Procura di Messina sarebbe stato favorito dal padre. Dal punto di vista cautelare, quindi, le accuse per l’analista escono ridimensionate dal vaglio del primo giudice. L’indagine della Squadra Mobile di Messina però va avanti e passerà al vaglio gli altri rapporti dell’ex dirigente dell’Asp, oggi in pensione.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007