Via libera al consuntivo 2017. Ma è polemica per l’assenza di De Luca - Tempostretto

Via libera al consuntivo 2017. Ma è polemica per l’assenza di De Luca

Via libera al consuntivo 2017. Ma è polemica per l’assenza di De Luca

venerdì 14 Dicembre 2018 - 22:01
CONSIGLIO COMUNALE
Via libera al consuntivo 2017. Ma è polemica per l’assenza di De Luca

Tra i banchi semideserti , il Consiglio Comunale ha dato via libera al bilancio consuntivo 2017 . Solo 19 su 32 i consiglieri presenti al momento del voto: 11 hanno votato favorevolmente, 5 si sono astenuti (Pd, LiberaMe e M5S) e tre hanno espresso voto contrario. Nonostante il numero esiguo di consiglieri, a pesare di più è stata l’assenza degli esponenti della giunta, ed in particolar modo del sindaco Cateno De Luca, che ha la delega al bilancio e che solo pochi giorni fa aveva messo fretta al Civico Consesso affinché il documento contabile fosse approvato in tempi rapidi per non mettere a repentaglio la stabilizzazione degli ultimi 76 precari di Palazzo Zanca (VEDI QUI). Il primo cittadino non si fa vedere al Comune da lunedì e anche la sua pagina Fb, generalmente molto attiva, è ferma da allora.

La mancata partecipazione di De Luca ai lavori del Consiglio ha influito sulla votazione del rendiconto 2017: il gruppo consiliare di LiberaMe spiega in un comunicato il perché dell’astensione, motivando tale scelta, «politica e non di merito del provvedimento, sulla base del comportamento irresponsabile del Sindaco e dell’intera Giunta che non hanno ritenuto di presenziare alla seduta né di giustificare la loro assenza che pure era convocata con urgenza per la votazione di una deliberazione molto delicata, dalla quale dipende ancora il destino di 76 lavoratori precari. Tale scelta ci appare ancora più incomprensibile alla luce di quanto richiestoci con nota dal Sindaco circa la rinuncia dei tempi di legge previsti per l’esame dello strumento di bilancio e che, ancora una volta con grande senso di responsabilità di tutta l’aula, era stato accettato da tutti e 32 i consiglieri».

«Ricordiamo che in tutte le passate consiliature, in occasione delle sedute dedicate all’approvazione dei documenti finanziari, i rappresentanti della Giunta, in testa i sindaci, sono stati sempre presenti a sostenere gli atti proposti. Il perseverare di tali comportamenti determinerà consequenziali scelte politiche».

«Abbiamo infine apprezzato la presenza in aula e anche in seduta di commissione del dirigente dell’area finanziaria e dell’intero collegio dei Revisori dei Conti che hanno permesso, fugando i tanti dubbi mossi dai consiglieri, di poter esitare il consuntivo 2017».

Molto critico anche il consigliere del Pd Libero Gioveni: «Con la sua inqualificabile e ingiustificata assenza in massa stasera in Aula sulla votazione urgente del Bilancio Consuntivo 2017 l’Amministrazione De Luca ha dimostrato di voler buttare la pietra per poi nascondere la mano. La fase post “salva Messina” per conto mio inizia male, così non si va da nessuna parte. Ricordo che tutti i 32 consiglieri comunali, con grande senso di responsabilità, hanno sottoscritto la rinuncia ai termini dei 20 giorni previsti dal D.Lgs. 267 /2000, proprio per l’urgenza di dover approvare il Consuntivo e il Consolidato per il contestuale invio entro lunedì alla Commissione ministeriale, utile all’auspicabile stabilizzazione dei 76 precari, alcuni dei quali presenti stasera e che hanno potuto rendersi conto di quanto accaduto».

«Prendo atto che la foto di gruppo in cui c’ero orgogliosamente anch’io dopo il voto finale del 23 novembre sulla rimodulazione del piano di riequilibrio – conclude Gioveni – è già un lontano ricordo. E’ evidente, per quanto mi riguarda, stante così le cose e proseguendo con questo modus operandi, che nella prossima foto mi si potrà vedere solo grazie a un “fotomontaggio”».

Entro il 18 dicembre, così come richiesto dal sindaco dovrà essere approvato pure il bilancio consolidato, necessario anche questo a salvaguardare il percorso di stabilizzazione dei contrattisti comunali. Visto quanto accaduto oggi, al di là della valenza tecnico-amministrativa del documento contabile, la prossima seduta del Consiglio comunale sarà importante per capire se quel rapporto di fiducia che si era instaurato tra De Luca ed i consiglieri con il “SalvaMessina, si è definitivamente incrinato. Di sicuro, in questo momento, c’è tensione tra una parte dei consiglieri ed il sindaco.

Tag:

0 commenti

  1. serra salvatore 15 Dicembre 2018 08:40

    ANZICHE’ COMMENTARE SULL’ASSENZA DELL’AMMINISTRAZIONE O SU QUEI CONSIGLIERI CHE DELLA STABILIZZAZIONE NON GLI IMPORTA NULLA, XCHE NON ENTRATE NEL MERITO DI CHI E SEMPRE PRESENTE A SOSTEGNO DEI LAVORATORI E DELLA CITTA’ CERTO NON FA NOTIZIA, O FORSE IL CENTRO DESTRA NON E’ COSI BEN VISTO. VOI GIORNALISTI PENSO CHE E’ VOSTRO DOVERE RIPORTARE TUTTO CIO CHE ACCADE IN AULA CONSILIARE NELLA LORO INTEREZZA SENZA ESCLUDERE O OMETTERE LA VERITA’. GRAZIE.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007