Coronavirus a Messina. La prefetta Librizzi a De Luca: "Ordinanza sindacale nulla" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus a Messina. La prefetta Librizzi a De Luca: “Ordinanza sindacale nulla”

Redazione

Coronavirus a Messina. La prefetta Librizzi a De Luca: “Ordinanza sindacale nulla”

giovedì 12 Marzo 2020 - 19:35
Coronavirus a Messina. La prefetta Librizzi a De Luca: “Ordinanza sindacale nulla”

#coronavirus #prefetturadimessina #sindacodeluca La rappresentante del governo nazionale stoppa il sindaco: la sua ordinanza non è valida

L’ordinanza sindacale numero 60 dell’11 marzo scorso contiene misure da ritenersi in contrasto con i provvedimenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 adottate a livello statale, in particolare, da ultimo, con il decreto del presidente del Consiglio dei ministri dell’11 marzo 2020 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale numero 64 dell’11 marzo 2020)”.

Così la prefetta di Messina, Maria Carmela Librizzi, in una nota ufficiale inviata al sindaco di Messina, Cateno De Luca.

La prefetta richiama il disposto dell’articolo 35 del dl del 2 marzo 2020 numero 9, “il quale prevede che a seguito dell’adozione delle misure statali di contenimento e gestione dell’emergenza coronavirus, “non possono essere adottate e, ove adottate sono inefficaci, le ordinanze sindacali contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l’emergenza in contrasto con le misure statali”.

Per questo, l’ordinanza sindacale è “da considerarsi priva di ogni effetto” perché “non trova fondamento e presupposto in una situazione di accertata, specifica gravità medico – sanitaria relativa a quest’ambito comunale” e “i precetti più restrittivi ivi previsti pregiudicherebbero lo svolgimento di attività che, nell’ambito del citato decreto 11 marzo 2020, sono state ritenute funzionali allo svolgimento di servizi essenziali”.

Articoli correlati

Tag:

3 commenti

  1. Francesco Pizzuto 12 Marzo 2020 21:12

    Prefetta,quando arrivera’ il giorno che a Messina si conteranno i morti e non piu’ i tamponi positivi,non vedertere in TV con le lacrime stile Fornero,e dire aveva ragione quel pazzo del Sindaco
    Ama stari tutti a casa!!!!!!!!!

    2
    1
  2. quando finira’ pure la frutta qualcuno lo capira’ a cosa serviva forse chiudere tutto e non far finta di chiudere

    0
    0
  3. Il fiumedinnisotu non ha capito che conta quanto il due di coppe quando la briscola è a mazze.
    Perché non minaccia le dimissioni?
    Si badi bene “MINACCIA”, non si dimette, visto che lui le dimissioni le ha sempre minacciate, ma non ha mai dato corso per la gioia dei messinesi.

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x