Coronavirus. "Da Messina si passa a condizione che..." LA DIRETTA DI DE LUCA - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus. “Da Messina si passa a condizione che…” LA DIRETTA DI DE LUCA

Rosaria Brancato

Coronavirus. “Da Messina si passa a condizione che…” LA DIRETTA DI DE LUCA

lunedì 06 Aprile 2020 - 18:51
Coronavirus. “Da Messina si passa a condizione che…” LA DIRETTA DI DE LUCA

La banca dati dello Stretto e la Family card. Gli argomenti affrontati nella diretta facebook di lunedì 6 aprile

Da mercoledì 8 entra in vigore la banca data dei passeggeri dello Stretto. Una piattaforma on line alla quale registrarsi sia se si vuol raggiungere l’isola che lasciarla. La diretta facebook ed on line

DIRETTA FACEBOOK

DA MESSINA SI PASSA A CONDIZIONE: però ognuno faccia il suo dovere!

Publiée par De Luca Sindaco di Messina sur Lundi 6 avril 2020

La diretta on line

L’argomento principale della diretta è la banca data per chi attraversa lo Stretto di Messina. Il sindaco ha fatto un riassunto delle “puntate precedenti”, ovvero le proteste e le motivazioni che hanno spinto alla contestazione plateale del 23 marzo e del 4 aprile. Dopo le manifestazioni, spiega, siamo passati al confronto istituzionale che però non è servito a nulla. Abbiamo trasmesso le nostre proposte, fatto riunioni, sollecitato interventi, ma non è stato fatto nulla.

La banca dati dello Stretto

E’ stato poi illustrato il funzionamento della banca dati on line, la piattaforma nella quale devono essere inseriti i dati, le motivazioni del viaggio ed il comune di destinazione finale, in modo da garantire il monitoraggio sull’effettivo autoisolamento. De Luca ha quindi fatto appello agli altri sindaci per capire l’importanza di conoscere chi raggiunge il loro comune e se mette a rischio o meno i suoi concittadini. “Vi volete assumere la responsabilità di non vigilare??’

“Sinergia tra sindaci”

Il sindaco ha sottolineato come sia importante la collaborazione tra colleghi per vigilare sull’autoisolamento e per verificare che quanto dichiarato da chi arriva in Sicilia, corrisponda a verità. Non sono mancate le frecciate al governatore Musumeci “ha appiccato il fuoco e poi è scomparso”, nè a quei sindaci che non hanno visto con favore l’iniziativa. La compilazione della scheda attraverso la piattaforma

Dopo 1 mese ancora assembramenti

L’assessore Minutoli ha poi fatto il consueto resoconto dei nuovi casi, dei guariti e dei decessi, nonchè delle segnalazioni e delle chiamate alla Protezione civile. Purtroppo oggi sono stati denunciati ancora assembramenti, ben 53….. Il fenomeno si registra sopratutto nei villaggi dove non viene rispettato il decreto #iorestoacasa

La grande solidarietà

Per fortuna i bei numeri riguardano la catena di solidarietà che continua a consentire di dare risposte alle famiglie fragili della città. Aziende, imprese, esercenti, associazioni, singoli volontari continuano a donare. Non vengono donati solo generi alimentari ma anche mascherine, dispositivi di protezione individuali e buoni spesa. Non mancano le donazioni specifiche per i bambini, pannolini, omogeneizzati, latte in polvere. In vista della Pasqua sono state donate anche uova di pasqua da parte di numerose associazioni.

La minaccia: a Pasqua vi controllo

De Luca ha poi annunciato che stanno iniziando a controllare gli scontrini dei supermercati. Si tratta di uno scontrino di DUE EURO E 48 CENTESIMI. “E’ chiaro che se continuate ad andare al supermercato per una spesa di una sola cosa, continua il babbìo. Noi stiamo SMENTENDO LE STATISTICHE CHE PREVEDEVANO MAXI CONTAGI A MESSINA. Noi li stiamo smentendo con i numeri. Continuando così a Pasqua arriviamo alla metà dei contagi che avevano programmato. Questo significa che STIAMO RISPETTANDO LE REGOLE, LA CITTA’ HA RISPOSTO BENE. Ora non possiamo bruciare i sacrifici fatti. Ma sappiate che io a Pasqua e a Pasquetta vi controllo.

Furto a donHaus: vergognatevi

Se continuiamo così possiamo iniziare a risalire, ma dobbiamo essere ancora bravi. Mi rivolgo poi a quelli che hanno rubato la spesa a donHaus dico: VERGOGNATEVI, vi siete rubati pure gli spiccioli. Chi fa lo sciacallo deve vergognarsi.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

3 commenti

  1. Adesso capisco perché la gente che ti ha avuto come sindaco a Fiumedinisi e a Santa Teresa ti adora…grazie Cateno sei un leone rispetto a pecoroni e servi della politica…sei davvero un GRANDE

    3
    2
  2. Nstwviva il duce 6 Aprile 2020 20:20

    Spero che in un futuro non troppo lontano sia lui il governatore della regione siciliana, basta con gli emeriti, incapaci che abbiamo avuto negli ultimi decenni. Ah, dimenticavo a rubare però erano molto efficienti.

    0
    0
    1. Spero che in un futuro non molto lontano gente che inneggia all’uomo forte, in questo caso ad una patetica allegoria, si debba pentire amaramente

      0
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007