Coronavirus Messina: all'Irccs 7 positivi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus Messina: all’Irccs 7 positivi

Rosaria Brancato

Coronavirus Messina: all’Irccs 7 positivi

giovedì 19 Marzo 2020 - 20:35
Coronavirus Messina:  all’Irccs 7 positivi

ultimora Sono 7 i tamponi positivi tra quelli effettuati oggi tra quanti sono stati a contatto con il paziente dell'Irccs risultato contagiato #coronavirus

I numeri più preoccupanti vengono dall’Irccs: 7 positivi. I tamponi effettuati oggi nei confronti di numerosi operatori sanitari e persone che erano stati a contatto con il paziente palermitano positivo al virus, hanno fatto registrare un’impennata. Su circa una ventina di tamponi, 7 sono risultati positivi. Una dei 7 è una paziente ricoverata al Piemonte e che adesso, in seguito all’accertamento della positività sarà trasferita al Policlinico, dove si trova già il 48enne palermitano. Quanto agli altri 6 sarà valutata la decisione da prendere, se cioè lasciarli all’Irccs (che al momento non è Covid Hospital) o provvedere diversamente (isolamento domiciliare o trasferimento).

L’origine dei contagi?

Da verificare anche l’origine dell’ondata di contagi, se cioè i 7 siano stati tutti in qualche modo contagiati dal paziente palermitano, che era ricoverato all’Irccs in contrada Casazza, dal 20 febbraio, o se, in almeno un caso, ci sia stata la possibilità di un contatto esterno con persona risultata positiva. L’azienda ospedaliera ha già provveduto alla sanificazione ed ha effettuato i tamponi su quanti sono entrati in contatto con il 48enne. Operazione questa non semplice perché dal 20 febbraio ad oggi è trascorso quasi un mese e con i turni le persone venute a contatto con il paziente sono numerose. Senza contare il fatto che il polo ospedaliero unisce due presidi, con personale che si sposta anche nel viale Europa.

Garantiti emergenze ed indifferibili

Da ieri quindi è stata riorganizzata anche l’attività non strettamente collegata all’ospedalizzazione. Restano garantite tutte le emergenze, i salva vita e gli interventi urgenti. La Uil Fpl è intervenuta con una nota chiedendo, l’esecuzione del tampone a tutti i lavoratori in servizio presso lo stabilimento di Casazza e del PO Piemonte poiché alcuni hanno effettuato attività lavorativa in entrambi i Presidi, nonché a tutti i degenti dello stabilimento di Casazza. La Uil ha chiesto anche la messa in Quarantena di tutti i dipendenti dell’UO di degenza dell’assistito e di tutti gli operatori che sono entrati in contatto con l’assistito contagiato.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007