Coronavirus Messina, c'è tempo fino a sabato per chiedere la Family Card - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus Messina, c’è tempo fino a sabato per chiedere la Family Card

Francesca Stornante

Coronavirus Messina, c’è tempo fino a sabato per chiedere la Family Card

giovedì 16 Aprile 2020 - 13:20
Coronavirus Messina, c’è tempo fino a sabato per chiedere la Family Card

C'è tempo fino alle ore 20 di sabato 18 aprile per avere i buoni spesa del Comune di Messina attivati per questa emergenza Coronavirus. Tutto quello che c'è da sapere

Family card per l’emergenza Coronavirus a Messina. C’è tempo fino alle ore 20 di sabato 18 aprile per presentare la domanda e ottenere il buono spesa per le famiglie in difficoltà. Il Comune di Messina ha deciso che sabato ci sarà lo stop per richiedere il bonus da spendere nelle attività del territorio cittadino per acquistare beni di prima necessità. Altri tre giorni a disposizione, dunque, per chi ha i requisiti e vuole ottenere la Family card. La piattaforma resterà attiva fino a sabato 18 aprile e non sono state comunicate altre date per nuove registrazioni, quindi resta poco tempo. Chiusa questa procedura si andrà avanti con i controlli sulle domande pervenute, controlli già avviati grazie anche alla collaborazione dell’Inps. 

C’è poi un’altra data da segnare sul calendario, ma che riguarda le attività commerciali che vogliono ancora accreditarsi. Per loro c’è tempo fino al prossimo 30 aprile.

Finora sono state oltre 8 mila le richieste presentate per ottenere la Family card. Alle 18 di ieri erano stati spesi 338 mila euro dalle famiglie che si sono registrate per accedere ai buoni spesa del Comune. Si può fare una sola domanda per famiglia.

Chi può presentare domanda

Ricordiamo che possono fare richiesta tutti i cittadini residenti nel Comune di Messina che non hanno le risorse economiche necessarie all’acquisto dei beni di prima necessità e che versano nella condizione di bisogno economico a causa dell’emergenza Coronavirus in cui nessun componente del nucleo familiare sia:

  • percettore di alcun reddito da lavoro, né da rendite finanziarie o proventi monetari a carattere continuativo di alcun genere; 

  • non essere destinatario di alcuna forma di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominata (indicativamente: Reddito di Cittadinanza, REI, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, pensione, ecc.); 

  • se è destinatario delle forme di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominato, ovvero di buoni spesa/voucher erogati ad altro titolo per emergenza COVID-19, solo se l’importo del reddito è inferiore alla misura spettante in base al nucleo familiare (in questo caso avrà diritto alla differenza). 


Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Buongiorno io ho presentato domanda il 10 aprile sono nella fascia C quando mi danno risposta

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007