Coronavirus Sicilia. In calo contagi e ricoveri, aumentano le vittime - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus Sicilia. In calo contagi e ricoveri, aumentano le vittime

Marco Ipsale

Coronavirus Sicilia. In calo contagi e ricoveri, aumentano le vittime

martedì 01 Dicembre 2020 - 07:00
Coronavirus Sicilia. In calo contagi e ricoveri, aumentano le vittime

Il 21 novembre il picco massimo dei contagi, al 19.6 % rispetto ai tamponi, il 29 novembre otto punti in meno. Calano i ricoveri, non le vittime

11.597 nuovi contagi nella settimana dal 16 al 22 novembre, 9.419 in quella dal 23 al 29 novembre. Prima settimana di calo per il coronavirus in Sicilia durante la seconda ondata. Mercoledì e domenica il picco minimo di contagi in percentuale rispetto ai tamponi, l’11,4 %. La nuova settimana si è aperta, invece, al 13,2 %.

Il 56,7 % dei nuovi casi a Palermo e Catania

Come la settimana scorsa e le precedenti, il 56,7 % del totale dei nuovi casi si registrano a Palermo (+2722) e Catania (+2619). E’ vero che sono le province più grandi ma contano il 47 % degli abitanti della regione, quindi il dato è comunque negativo. Ma in realtà è la provincia di Enna a far registrare l’incremento settimanale maggiore in rapporto al numero di abitanti (+637). Male anche Ragusa (+733), bene le altre province.

7 su province su 9 in calo. Aumento a Siracusa ed Enna

7 province su 9 fanno registrare un calo: Palermo (da 3455 a 2722), Catania (da 3107 a 2619), Messina (da 1307 a 815), Ragusa (da 982 a 733), Trapani (da 800 a 570), Agrigento (da 536 a 433), Caltanissetta (da 527 a 332). Inversione di tendenza per Siracusa (da 515 a 558) ed Enna (da 368 a 637).

Ricoveri in calo

Tutti i dati, tranne quello delle vittime, sono favorevoli. I nuovi positivi erano 8.355 nella settimana dal 16 al 22, sono 3.322 in quella dal 23 al 29. In aumento i guariti, da 2.952 a 5.777. Poi il dato più importante. Per la prima volta durante la seconda ondata, sono in calo i ricoveri, da +121 a -75. Invariato il numero delle persone in terapia intensiva, sempre 241, e anche questo è un buon dato perché era in costante aumento, la settimana precedente +24. E la nuova settimana si apre sotto i migliori auspici, con un -15 che porta il dato a 226.

Vittime in aumento

Il dato negativo, dicevamo, è quello delle vittime. Dal 16 al 22 erano state 290, dal 23 al 29 sono 320, da una media di 41 al giorno a una di 46. Nelle ultime 24 ore sono 49, eguagliato il picco massimo negativo di giovedì 26 novembre. In totale sono 1.555, di cui 131 in provincia di Messina (58 durante la prima ondata e 73 durante la seconda).

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x