Covid Messina. Gioveni: Urgenti ristori 2021 per imprenditori ed esercenti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid Messina. Gioveni: Urgenti ristori 2021 per imprenditori ed esercenti

Rosaria Brancato

Covid Messina. Gioveni: Urgenti ristori 2021 per imprenditori ed esercenti

giovedì 15 Aprile 2021 - 08:39

"Ci sono 4 milioni nel previsionale e siamo a metà aprile. La giunta vari nuove misure economiche, la città è al collasso"

I ristori della PMI Card Messina non sono stati ancora erogati a tutte le aziende ammesse alla piattaforma varata dal Comune a novembre (ci sono valutazioni in corso e richieste di integrazione). Nel frattempo è bene iniziare a pensare ad ulteriori misure economiche per il 2021. E’ quanto chiede il consigliere comunale Libero Gioveni, capogruppo Fd’I a Palazzo Zanca.

Gioveni: “4 mln in bilancio”

Nell’attesa che vengano liquidate tutte le istanze presentate dalle aziende e dai commercianti messinesi nel novembre scorso si vari un nuovo bando con le risorse del 2021, unitamente agli avvisi per le utenze e le locazioni- spiega Gioveni- Nel Bilancio di Previsione 2021 approvato dal Consiglio Comunale il 2 febbraio scorso sono stati previsti altri 4 milioni di euro destinati come nuovo contributo “una tantum” alle imprese cittadine e quasi 1 milione di euro per il rimborso delle utenze e degli affitti delle abitazioni”.

Procedure macchinose

Gioveni evidenzia come alcuni dei beneficiari della PMI Card del Comune stanno affrontando una serie di problemi legati dalle procedure macchinose messe in atto dagli uffici che spesso hanno richiesto anche due o tre volte alcuni dati.

“Servono ristori”

Al netto di questi disagi, si è già in ritardo per far presentare sia le nuove istanze della PMI card (visto che dei 4 milioni di euro previsti la metà doveva già essere stata liquidata nel primo trimestre), sia quelle per ottenere un rimborso di affitti e utenze- prosegue Gioveni– Per esempio per queste ultime misure nel 1° semestre in Bilancio sono state stanziati circa 550.000 euro per le utenze (275.000 euro a trimestre) e circa 400.000 euro come contributo per le locazioni (200.000 euro a trimestre). Essendo già giunti a metà aprile e considerata la crisi economica legata al Covid per molte famiglie e commercianti, ritengo che non si possa più attendere oltre”.

Rischio zona rossa

Gioveni sottolinea come alla luce dell’attuale situazione vi sono rischi di zona rossa e poche possibilità di riaperture a breve con conseguente urgenza di ristori per migliaia di piccoli e medi imprenditori. Il consigliere comunale chiede quindi al più presto nuovi avvisi per altre misure economiche che con grande senso di responsabilità Amministrazione e Consiglio Comunale hanno pensato di prevedere nell’ultimo Previsionale. “Vedere le tante saracinesche abbassate in centro o ascoltare il grido di dolore di tanti nostri imprenditori o famiglie non può non rappresentare per chi ha delle responsabilità istituzionali la classica “spina nel cuore”!”

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007