Covid Sicilia: al via la distribuzione di 1 milione di tamponi rapidi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid Sicilia: al via la distribuzione di 1 milione di tamponi rapidi

Rosaria Brancato

Covid Sicilia: al via la distribuzione di 1 milione di tamponi rapidi

venerdì 18 Settembre 2020 - 17:06
Covid Sicilia: al via la distribuzione di 1 milione di tamponi rapidi

I test saranno consegnati alle Asp che provvederanno alla distribuzione secondo i criteri individuati dalla Regione

Il primo milione di tamponi rapidi, dei due milioni complessivi, è già arrivato in Sicilia ed il primo carico è in distribuzione alle Aziende sanitarie. L’obiettivo è effettuare diagnosi veloci con maggiore attenzione per le scuole ed i luoghi frequentati da molte persone. Saranno quindi le Asp, secondo le indicazioni della Regione, dopo aver ricevuto i tamponi rapidi a distribuirli nel territorio di competenza.

La Sicilia non può fermarsi

“Richiamo ancora una volta tutti i cittadini al rispetto di regole indispensabili e alla prudenza- ha commentato il governatore Musumeci– Crescono e continueranno a crescere gli asintomatici e i positivi. Più test facciamo, più ne individueremo. Ma è ancora bassa l’ospedalizzazione, quindi stiamo operando adeguatamente sui territori. Non vanifichiamo tutto. L a Sicilia non può fermarsi”.

Bassa ospedalizzazione

Come annunciato dall’assessore alla sanità Ruggero Razza, l’ospedalizzazione covid è bassa e la situazione è tale da consentire al governo regionale di prestare attenzione alla fase preventiva, con priorità assoluta alle scuole. Finora i test sierologici effettuati in Sicilia sono oltre 170 mila, mentre i tamponi processati sono più di 400 mila. I positivi, rispetto ai tamponi processati sono l’1,2%. Per quanto riguarda il dettaglio il 12% dei contagi arriva da fuori Sicilia mentre l’8% sono migranti.

Priorità alle scuole

La Sicilia ha fatto meno tamponi perché ha meno casi – ha detto l’assessore Razza- Sono in arrivo due milioni di tamponi rapidi per lo screening. Serviranno ad attuare un’azione di screening con una strumentazione testata dall’Istituto superiore di sanità e che in Italia è già stata provata negli aeroporti. Sono tamponi rapidi che danno esito in pochi minuti, in una scuola questo può fare la differenza. Si prevede uso anche per screening in specifici territori”.

I numeri sono di gran lunga migliori per quanto riguarda l’ospedalizzazione. Il picco infatti si è registrato il 6 aprile (oltre 600 ricoverati dei quali 74 in terapia intensiva), mentre attualmente sono di gran lunga di meno.

I posti letto

Il sistema e la disponibilità di posti è la stessa e possono essere attivati questi e altri posti in base alle esigenze- ha concluso Razza- In una dimensione più ampia c’è disponibilità di 2500 posti letto per la degenza ordinaria per Covid a cui far ricorso solo se necessario per non bloccare le altre attività sanitarie. In questa fase non è certamente necessario. Attualmente i posti disponibili sono cinquecento di cui cento in terapia intensiva

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007