Acqua nel seminterrato della scuola media Pascoli. Ma non era stata ristrutturata? - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Acqua nel seminterrato della scuola media Pascoli. Ma non era stata ristrutturata?

Acqua nel seminterrato della scuola media Pascoli. Ma non era stata ristrutturata?

sabato 20 Ottobre 2007 - 09:55

Il seminterrato del plesso allagato a causa della forte pioggia. “Non è una novità – dice il preside – nonostante l'ammodernamento risalga a nemmeno due anni addietro-

Il maltempo imperversa in città e non mancano gli allagamenti cui, spesso, i cittadini non sanno come porre rimedio.

E’ quanto sta accadendo, per esempio, alla scuola media Giovanni Pascoli, che stamattina si è ritrovata con il piano seminterrato completamente allagato.

“Vuol dire – ci ha spiegato il preside Vincenzo Parisi – che segreteria, presidenza e aula di informatica sono in balia dell’acqua-.

– Sono stati chiamati i vigili del fuoco?

“Certamente, ma non possono intervenire se il livello dell’acqua non supera un determinato livello perché le pompe non riuscirebbero ad aspirarla. Ma noi cosa dobbiamo fare? Non posso chiedere al personale scolastico (che già si sta prodigando) di mettersi a quattro piedi per raccogliere quanto abbiamo trovato dopo una nottata di intensa pioggia. Sto provando a rintracciare qualche impresa che possa venire a dare una ripulita ma, nel frattempo, continuiamo a stare con i piedi nell’acqua-.

– State svolgendo la didattica regolarmente?

“Il piano di sopra è agibile e, dunque, l’attività si sta svolgendo, ma non posso affermare che ciò stia avvenendo con regolarità, perché non posso consentire agli studenti l’ingresso nei laboratori-.

– Da dove è entrata l’acqua?

“Purtroppo abbiamo numerose infiltrazioni, per cui la stessa può entrare molto facilmente-.

– Ma la scuola non è stata ristrutturata da poco tempo?

“Sì, non saranno nemmeno due anni, ma non è la prima volta che ci troviamo a dovere affrontare un’emergenza del genere. Quella attuale è la più grave in assoluto ma, ripeto, gli allagamenti si sono già verificati. La mia paura è che, stando a quanto previsto dai meteorologi, la situazione non dovrebbe migliorare di molto nell’arco delle prossime ore; dunque, è presumibile che lunedì ci ritroveremo nella stessa situazione-.

– Ci scusi, ma se nell’arco della mattinata non si riesce a risolvere il problema, l’acqua rimarrà stagnante sino all’inizio della prossima settimana?

“Il personale scolastico, pur non rientrando nelle mansioni specifiche, sta facendo quello che può ma la faccenda non è semplice-.

E della “faccenda- abbiamo voluto parlare anche con Nicola Cucinotta, presidente della IV Circoscrizione, il quale ci ha confermato che la scuola “nonostante i recenti lavori di ristrutturazione, presenta sui muri evidenti macchie di umidità, mentre le infiltrazioni d’acqua si ripetono periodicamente-.

– Cosa si può fare, dunque?

“La situazione era già stata attenzionata da tempo all’assessore Modica; adesso che non c’è più l’amministrazione aspettiamo l’arrivo del commissario ma, nel frattempo, mi attiverò immediatamente per reperire un’impresa che tolga l’acqua dal seminterrato e parlare con il dirigente comunale che si occupa delle scuole per trovare al più presto una soluzione-.

Per dovere di cronaca v’è da dire che il presidente Cucinotta s’è immediatamente dato da fare contattando l’ex assessore Modica ed i dirigenti comunali, i quali hanno provveduto a fare arrivare alla scuola un’autoespurgo per eliminare l’acqua dai locali.

Ma al prossimo acquazzone cosa accadrà?

(Nella foto di Dino Sturiale l’Aula di informatica allagata)

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007